LETTERA AL CORRIERE DELLA SERA DEI MINISTRI TURCO E MASTELLA

 

"AVERSA, SITUAZIONE GRAVE. VERIFICHE SUI PAZIENTI RECLUSI".

 

Una catena di morti (tre suicidi, due vittime dell'AIDS), sovraffollamento (300 reclusi in una struttura che può ospitarne 170), degrado: il dramma dell'Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Aversa, uno dei sei in Italia, è stato al centro di un reportage pubblicato sul Corriere della Sera di mercoledì. Ecco l'intervento dei ministri della Salute e della Giustizia.

 

Gentile Direttore, in qualità di Ministro della Salute  e di ministro della Giustizia, siamo convinti che le informazioni pubblicate sul corriere della Sera, a proposito della situazione dell'Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Aversa, meritino la più sollecita attenzione.

Il problema delle condizioni e del ruolo degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari è oggetto di una seria riflessione da parte dei nostri uffici, per riuscire a realizzare, al più presto, iniziative adeguate ad affrontare una situazione che è grave sotto molti profili, ormai da lungo tempo. Il primo e più urgente passaggio è costituito dalla piena attuazione del decreto legislativo 230/1999, che prevede il trasferimento integrale delle competenze in materia sanitaria, ora assolte dall'Amministrazione Penitenziaria, al Servizio Sanitario Nazionale e alle regioni. In questo senso, concordiamo sulla necessità di accelerare, d'intesa con le regioni, tutte le procedure utili allo scopo. A nostro giudizio si impone, inoltre, una verifica rapida e puntuale della validità dei criteri che, per una quota degli attuali internati, determinano la permanenza negli Ospedali Psichiatrici Giudiziari.

Appare, infine, indispensabile affrontare la questione centrale dell'imputabilità degli autori di reato, che forma oggetto delle direttive, di prossima presentazione, da parte della Commissione per la riforma del Codice Penale insediata presso il Ministero della giustizia.

Cordiali saluti

 

Livia TURCO

Ministro della Salute

 

Clemente MASTELLA

Ministro della Giustizia