1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Io Lavoro Pubblico

 
 
Consulta On line.
 
 

 
 
Esperto risponde.
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 
Rassegna stampa.
 
Contenuto della pagina

News

SANITA' - RAPPORTO CENSIS: per una volta il Governo ascolti. Ascolti il Censis, ascolti i cittadini. Comunicato stampa di Fabrizio Fratini segretario Nazionale FP CGIL


Già qualche mese fa, in uno dei suoi ultimi rapporti, il Censis rilevò che sul tema dell'assistenza sanitaria ai cittadini e sulle capacità del SSN di garantire l'erogazione delle prestazioni previste dai livelli essenziali di assistenza, vi è una grande sottostima dei fabbisogni di personale infermieristico e tecnico nelle Aziende Sanitarie e negli Ospedali.

Fu quantificata in circa 5/6.000 unità di personale la carenza organica di infermieri e tecnici.

Chiedemmo al Governo, inascoltati, di fare tesoro di questa oggettiva rilevazione aprendo una fase di consultazione fra sistema formativo (Università) e sistema delle Regioni per una migliore attività di programmazione e per un conseguente piano di assunzioni.

Ora il Censis pone drammaticamente la questione dell'impoverimento delle famiglie e dei riflessi che questa situazione ha iniziato a produrre anche in termini di salute: sono tanti i cittadini, secondo il Censis, che stanno già rinunciando a quelle cure mediche e a quegli esami a pagamento e che si rivolgono al Servizio Sanitario Nazionale per prestazioni esclusivamente "pubbliche".

Un Governo che sa ascoltare i bisogni profondi del Paese e che sa trarre spunto anche da importanti rilevazioni socio-economiche, come quella del Censis, non avrebbe titubanze: convocherebbe immediatamente un tavolo di confronto con le istituzioni Regionali e locali e con le parti sociali per capire come affrontare unitariamente lo scenario che si prefigura.

Se, come è vero, v'è già un problema legato alle liste d'attesa (che nessuna controriforma "Brunetta" è riuscito a risolvere), il 2010 potrebbe essere l'anno di vera crisi nel rapporto fra cittadini e Servizio Sanitario Nazionale.

Il silenzio e l'immobilismo del Governo su questo tema sarebbe gravissimo e rappresenterebbe l'ennesimo atto contro i cittadini, contro l'esercizio del diritto universale alla salute, contro il Servizio Sanitario Nazionale e sarebbe un'altra occasione persa dall'Esecutivo per "accompagnare" concretamente i cittadini, gli anziani, le fasce di popolazione più esposte, fuori dalla crisi difendendo la loro salute.

Se non ci sono più soldi nelle famiglie per le prestazioni sanitarie a pagamento e se il SSN non è messo in condizione di innalzare il suo livello di erogazione di servizi si sta semplicemente dicendo ai cittadini che in questo Paese il diritto alla salute non è più garantito.

Se non si è ricchi.

Roma 22 Dicembre 2009



  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico