1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

News

Comunicato



Così come riportato nel comunicato FPCGIL DIFESA del 22.10.2009  nel quale indicavamo come una delle esigenze prioritarie per il personale civile della Difesa la:
"EQUIPARAZIONE DI ATTIVITA' LAVORATIVE TRA PERSONALE CIVILE E MILITARE"

Ripristino mediante interventi legislativi e contrattuali di condizioni di uguaglianza tra lavoratori che operano all'interno dello stesso Ministero e che a parità di condizioni lavorative non hanno lo stesso trattamento economico (indennità di missione - indennità di campagna)", vi comunichiamo che è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 31.12.2009 n.303 , la legge di conversione del decreto legge 4 novembre 2009, n.152, che all'art.3, comma 7 quater, HA RESO PERMANENTE, a decorrere dal 2010, il ripristino dell'indennità di trasferta per il personale civile della Difesa.

La nostra battaglia ha messo in evidenza come all'interno della nostra Amministrazione esistevano differenti trattamenti economici per il personale militare e civile, che svolgeva lo stesso tipo di lavoro, in particolare appunto la corresponsione dell'indennità di trasferta. Con la norma recentemente approvata, la situazione di disparità di trattamento è stata superata ripristinando ciò che era stato tolto, ingiustamente, non era più sostenibile che a parità di condizioni lavorative, il personale civile in missione non recepiva il giusto riconoscimento economico così come lo percepiva il personale militare.

La FPCGIL Difesa continuerà a rappresentare alla attuale compagine governativa, l'altra situazione di disparità di trattamento relativamente al percepimento dell'indennità di campagna.

Pur riconoscendo le scelte individuali di ricorsi giudiziari, mediante la mediazione delle strutture territoriali della FPCGIL, rimaniamo convinti che la battaglia debba essere portata avanti con i referenti politici che si confrontano con il sindacato, il principio dell'uguale trattamento economico per attività lavorative svolte da personale operante presso lo stesso Ministero, resta per noi ancora valido.

A tutto il personale civile che si trova nelle condizioni giuridiche ed operative del personale militare e svolge uguali attività DEVE essere corrisposto lo stesso trattamento economico.

Tale principio di uguaglianza di attività lavorative e riconoscimento economico, sarà oggetto di vertenza nei prossimi incontri con la parte politica, affinchè vengano ripristinate effettive condizioni di parità così come è avvenuto per l'indennità di trasferta.
 
Roma,11.01.2010


FPCGIL DIFESA
Noemi Manca

 
 

 
 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. RT @FPCGILER: È importante esserci per non dimenticare #stragediBologna #2agosto1980 https://t.co/LB1RN1OJh3... 13 ore fa 02/08/2021 10:17 1422109320590811136
  2. ? ?????? ?????????? ????: ????? ???????????? ? Oggi #29luglio dalle 16 in diretta su https://t.co/dBUZk56pYX c'è… https://t.co/NMqV53aICo... 4 giorni fa 29/07/2021 11:35 1420679238655565826
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico