1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Io Lavoro Pubblico

 
 
Consulta On line.
 
 

 
 
Esperto risponde.
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 
Rassegna stampa.
 
Contenuto della pagina

News

Fp-Cgil Polizia Penitenziaria in stato di agitazione: il Dap innalza l'orario di lavoro da 36 a 42 ore - Comunicato Stampa di Francesco Quinti Responsabile nazionale comparto sicurezza


Il Coordinamento Nazionale Fp-Cgil Polizia Penitenziaria ha proclamato lo stato di agitazione del personale su tutto il territorio nazionale. L'attesa dei lavoratori e della nostra organizzazione nei confronti del Dap e del Ministro della Giustizia Alfano ha raggiunto il limite.

Niente è stato fatto per rendere accettabili, o quantomeno sopportabili, i carichi e le condizioni di lavoro. Niente sul fronte del personale e delle risorse. Niente di incisivo e tangibile sul versante del sovraffollamento delle carceri, gravate da un surplus che ormai supera i 20 mila detenuti, a fronte di una carenza di organico di 6mila unità. Non è certo bastato il continuo richiamo del Ministro all'ormai leggendario piano carceri, e la dichiarazione di stato d'emergenza, tardiva quanto infruttuosa, accompagnata dall'annuncio dell'assunzione di 2000 unità, che a noi risulta essere ben più ridotto, e che comunque non tiene conto dei pensionamenti (oltre le 2500 unità nei prossimi tre anni). Assunzioni insufficienti e comunque spalmate nel quadriennio 2010-2013.

In un contesto in cui le condizioni di lavoro diventano sempre più difficili, gravate dal logoramento delle carceri, vecchie e anguste, quando non malsane, dall'nvivibilità di alcuni istituti che sfiora i limiti della rivolta, e che comunque sfocia in continue aggressioni e sopraffazione al personale, esacerbando un clima già rischioso, il Dipartimento Amministrazione Penitenziaria ha annunciato il 30 Dicembre 2009 l'innalzamento dell'orario di lavoro da 36 a 42 ore.

Aumento dell'orario non contemplato dal contratto nazionale del comparto sicurezza, contratto, quello riferito al biennio economico 2008-2009, scaduto da due anni. Ad un tale danno, si somma l'insopportabile beffa della previsione in finanziaria della sola indennità di vacanza contrattuale per il prossimo triennio economico.

Inaccettabile. Semplicemente rispedito al mittente.

Da oggi il personale di Polizia Penitenziaria aderente alla Funzione Pubblica Cgil entra quindi in stato di agitazione permanente, riservandosi di informare l'amministrazione sulle forme di lotta e mobilitazione che verranno messe in campo.

Il tempo della pazienza, per un Corpo che ha anche troppo dimostrato abnegazione e spirito di sacrificio, è terminato. É giunta l'ora delle risposte e dei fatti.

Roma, 15 Gennaio 2010.




  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico