1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

News

Sottoscritto CCNL biennio economico 2008-09.

 
27.10.2010 - Care Compagne e cari Compagni, nella giornata del 26 di ottobre 2010, abbiamo sottoscritto l'ipotesi di Contatto Collettivo Nazionale di Lavoro, per il biennio economico 2008/09.
L'accordo, nei prossimi giorni sarà sottoposto alle vigenti procedure di validazione, ivi incluso il vaglio della Corte dei Conti. Sui vari passaggi, come di consueto, vi terremo informati attraverso le nostre comunicazioni.
Vi evidenziamo che stiamo prevedendo per il prossimo 9 di Novembre una riunione del Coordinamento nazionale che approfondirà una discussione sui contenuti dell'accordo, insieme alla definizione di un percorso di consultazione coerente con la fase di sottoscrizione del suindicato accordo. Con la presente comunicazione, oltre a trasferirvi una prima scheda tecnica dell'accordo e i testi e le tabelle riferite agli emolumenti ed alle relative decorrenze, volevamo condividere una prima valutazione di natura politica.

Il contratto arriva dopo un percorso di mobilitazione sostenuto sulle tematiche generali del P.I. e, per quanto riguarda la specificità del comparto, con tutte le rivendicazioni legate alla richiesta di rinfoltimento delle dotazioni organiche, al tentativo di sbloccare le procedure per le riqualificazioni interne a capi-squadra e capi-reparto. Ovviamente, insieme alla rivendicazione generale per il rinnovo dei contratti 2010/12, lo sciopero dei Vigili del fuoco, tenutosi nel mese di luglio u.s. si incentrava sulla necessaria chiusura di un contratto scaduto oramai da più di due anni e mezzo.

Questa condizione particolare ed i ritardi che si erano accumulati ci hanno spinto a definire in tempi rapidi una posizione al tavolo sindacale di forte unitarietà con Cisl e Uil e quindi, l'avvio rapido della trattativa. Questa richiesta, peraltro, era stata posta quale condizione per sospendere lo stato di agitazione che avevamo nuovamente proclamato nel mese di settembre.

In questa direzione, durante il mese di ottobre, abbiamo ottenuto la ripresa delle trattative ed alcune risposte sullo stato di agitazione e, molto più in concreto l'avvio delle assunzioni dei Vigili del fuoco minacciate dalla "tagliola" del Ministro Tremonti che più volte, anche con la prima stesura della manovra del recente Giugno, aveva tentato di far saltare.

Riaperta la trattativa abbiamo da subito condiviso, insieme alle altre OO.SS. confederali, di operare nella distribuzione delle risorse una scelta a favore delle competenze salariali tabellari e fisse. Peraltro, nonostante ci fossimo trovati davanti alla predefinizione della quota massima delle risorse da utilizzare, abbiamo cercato, anche con buoni risultati, di mettere a disposizione del contratto una quota dei residui dei Fondi accessori e di verificare una distribuzione nei confronti di tutte le componenti dell'amministrazione.

In questo senso, esprimiamo una valutazione complessivamente positiva sull'accordo. Ciò non soltanto per aver evitato che la prossima manovra finanziaria potesse rimaneggiare ancor di più il quadro delle risorse, quanto per il semplice motivo che gli aumenti contrattuali si significano con un quantitativo di discreto rilievo.
Basti immaginare che per il personale amministrativo l'aumento a regime si situa nella cifra media di 77,50 Euro e per il personale operativo, senza l'inclusione delle indennità, abbiamo degli aumenti medi di crca 80,20 Euro.

L'accordo quindi ci ha consentito di recuperare risorse per il personale amministrativo, anche per aumentare le quote delle indennità che vengono percepite non soltanto dal personale operativo e per l'aumento della produttività pro capite.

Fatte salve le valutazioni degli organi preposti alla validazione dell'accordo, riteniamo di aver effettuato un'importante operazione di certificazione della disponibilità delle risorse provenienti dal fondo aeroporti (finanziaria 2007) che una lunga pendenza giudiziaria continuava a lasciare all'esterno della disponibilità negoziale. Qui, invece, un accordo che libera risorse decentrate, insieme alla disponibilità sottoscritta dalle controparti, pongono fine ad una querelle che aveva impedito la stessa apertura del confronto.

Si aggiunga inoltre, che il presente accordo definisce i cosiddetti patti per il soccorso 2009 e 2010, con un incremento delle risorse utilizzate durante la contrattazione.

L'insieme delle operazioni definite nel confronto garantiscono l'erogazione stessa di tutti gli arretrati. Inoltre, poiché una parte delle risorse sarà definitivamente distribuita con la successiva sessione negoziale decentrata, che sarà avviata nei prossimi giorni, nell'articolato abbiamo previsto che tale sessione di secondo livello non solo quantificherà i massimali previsti per gli aumenti delle varie indennità accessorie, ma ci consentirà di operare ulteriori scelte di adeguamento di altre indennità che più volte abbiamo chiesto di rivedere ( notturna e festiva ).

Infine, pur consapevoli che la fase in cui è inserito il presente accordo non consente di trasferire ad un rinvio sine die la sigla definitiva del Contratto, abbiamo deciso con Cisl e Uil di avviare comunque una consultazione illustrativa dell'accordo che dovrà garantirci la possibilità di acquisire comunque un giudizio sull'ipotesi, soprattutto per recuperare quelle parti ancora negoziabili nella sessione decentrata.

 

 

DOCUMENTI FINALI

 

TABELLA ARRETRATI

 
 

TABELLA IMPORTI COMPLESSIVI ARRETRATI 2008-09 E AGGIORNAMENTO 2010

 
 

ITER TRATTATIVA

 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico