1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

News

 

Dai Territori

 
 

I LAVORATORI DELLA SEDE DI ROMA 2
VIA QUINTAVALLE
INVITANO TUTTI ALLA MOBILITAZIONE ...
CHI NON LOTTA HA GIA' PERSO!!!!



L'assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori della sede di via Quintavalle con la partecipazione dei Cobas, convocata da Cgil,Usb e Cisal ieri 26 Maggio, ha condiviso all'unanimità lo stato di agitazione proclamato dalle suddette OO.SS. nell'ultimo incontro al Tavolo Nazionale con l'Amministrazione.
In particolare, l'assemblea ha ritenuto indispensabile promuovere una serie di iniziative di lotta per giungere alla definitiva sottoscrizione del C.I.E. 2010 bloccato dai Ministeri Vigilanti; contro la ingiustificata riduzione del fondo di Ente ed il mancato avvio delle procedure dei concorsi giuridici; per l'avvio del confronto sul C.I.E. 2011 ed il riconoscimento a Luglio del primo acconto sulla produttività; stigmatizzando in modo inequivoco il comportamento dell'Amministrazione riguardo all'inaccettabile conduzione totalitaria delle relazioni sindacali a livello centrale e su tutto il territorio nazionale.
In mancanza di condizioni di lavoro accettabili e di strumenti appropriati (vedi SIN), i lavoratori rigettano l'imposizione di un sistema di valutazione gestito in modo del tutto autoreferenziale dall'Amministrazione fondato su obiettivi di performance non in linea con con quelli dell'Ente ed incongruenti rispetto alle situazioni che vivono le Sedi produttive.
Inoltre, la violazione dei diritti e delle pari opportunità, senza neppure la dovuta preventiva informazione, sulla gestione delle vacanze studio dei figli dei dipendenti, costituisce, secondo l'assemblea, un ulteriore argomento di forte protesta da porre all'attenzione nazionale, che rafforza ancor di più le ragioni dello stato di agitazione.
Infine, dalla vivace e partecipata assemblea è emersa con forza la denuncia di continui sprechi di ingenti risorse economiche a beneficio dei vertici dell'Istituto, a fronte di una continua ed estenuante campagna di tagli che colpisce solo i lavoratori con i redditi più bassi.
L'assemblea ha, perciò, dato mandato alle OO.SS. presenti, di divulgare su tutto il territorio nazionale il documento approvato all'unanimità e predisporre un calendario di iniziative di lotta e di strategie che rappresentino anche ai cittadini, ai soggetti istituzionali, al Governo, le reali condizioni dei lavoratori dell'Istituto.

Roma, 27 Maggio 2011



FP CGIL       USB P.I.       CISAL
M. Perrini    M. Briguori       P. Re

 
 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico