1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

News

 

Ultime dal Miur

28 luglio 2011

ASSENZE E VISITE FISCALI

Abbiamo letto sul sito Intranet del Ministero la Circolare del 21 luglio a firma del Capo Dipartimento in cui l'Amministrazione fornisce istruzioni per l'applicazione delle nuove norme in materia disciplinare previste dal D.L.vo 27 ottobre 2009, n.150.
Approfondiremo i contenuti, intanto, ci sembra necessario fare subito una precisazione sulle assenze per malattia dei dipendenti e la obbligatorietà delle visite fiscali, laddove nella circolare si dice " visite mediche di controllo anche nel caso di un solo giorno di assenza".
La Legge 15 luglio 2011, n.11 (ultima manovra economica) modifica il comma 5 dell'articolo 55 septies del D.Lvo 150 cui fa riferimento la circolare del Capo Dipartimento.

Riportiamo integralmente quanto dice la nuova norma all'art. 16:
9. Il comma 5 dell'articolo 55-septies del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.
165, è sostituito dai seguenti:


5. Le pubbliche amministrazioni dispongono per il controllo sulle assenze per malattia dei dipendenti valutando la condotta complessiva del dipendente e gli oneri connessi all'effettuazione della visita, tenendo conto dell'esigenza di contrastare e prevenire l'assenteismo. Il controllo è in ogni caso richiesto sin dal primo giorno quando l'assenza si verifica nelle giornate precedenti o successive a quelle non lavorative.

5-bis. Le fasce orarie di reperibilità entro le quali devono essere effettuate le visite di controllo e il regime delle esenzioni dalla reperibilità sono stabiliti con decreto del Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione. Qualora il dipendente debba allontanarsi dall'indirizzo comunicato durante le fasce di reperibilità per effettuare visite mediche, prestazioni o accertamenti specialistici o per altri giustificati motivi, che devono essere, a richiesta, documentati, è tenuto a darne preventiva comunicazione all'amministrazione.

5-ter. Nel caso in cui l'assenza per malattia abbia luogo per l'espletamento di visite, terapie, prestazioni specialistiche od esami diagnostici l'assenza è giustificata mediante la presentazione di attestazione rilasciata dal medico o dalla struttura, anche privati, che hanno svolto la visita o la prestazione."

QUINDI NON E' PIU' PREVISTO PER LEGGE L'OBBLIGO DELLA VISITA FISCALE IN OGNI CASO (anche per un solo giorno di assenza).
La visita fiscale è obbligatoria solo se l'assenza riguarda un giorno prima o dopo giornate non lavorative; negli altri casi, anche per un solo giorno di assenza e come è sempre stato prima della 150, torna ad essere discrezionale e a carico del dirigente dell'ufficio.
Il Dirigente, nel disporla, non solo dovrà considerare se il dipendente si assenta di frequente oppure no, ma dovrà anche effettuare una valutazione sugli oneri connessi.
In sostanza, nell'ambito del contenimento della spesa pubblica, l'Amministrazione deve valutare se, a fronte del costo della visita, l'assenza sia di breve durata e quindi il costo non compensi il beneficio.
Inoltre, una volta per tutte si chiarisce che le assenze relative a visite, terapie, prestazioni specialistiche o esami diagnostici sono da considerarsi assenze per malattia e questo non ci pare sia detto nella circolare.
Che la 150 fosse inapplicabile e sostanzialmente dannosa per i dipendenti e il servizio pubblico lo sosteniamo da sempre. Ciò è dimostrato anche da tutte le modifiche e interpretazioni cui è soggetta.

PROGRESSIONI ECONOMICHE

Nell'incontro di oggi, l'Amministrazione ha convenuto sulla necessità, attraverso apposito protocollo d'intesa, di attivare una procedura per coprire i posti rimasti vacanti nelle posizioni economiche di cui sono state recentemente pubblicate le graduatorie definitive del 2009 (da A2/F1 a A2/F2 - da A2/F2 a A2/F3 - da A2/F3 a A2/F4 - da A3/F1 a A3/F2 - da A3/F2 a A3/F3 - da A3/F4 a A3/F5).
Potranno presentare domanda solo coloro che erano in servizio all'1.1.2009 (con almeno due anni di permanenza nella fascia di partenza a tale data), che non hanno presentato la domanda per le progressioni 2009.
Il protocollo d'intesa sarà sottoscritto nei primi giorni di settembre, una volta verificati numeri di posti e risorse economiche.
Con questa intesa si recuperano coloro che in posizione utile nelle graduatorie provvisorie del 2008 non avevano fatto domanda per il 2009 e poi nelle graduatorie definitive non erano rientrati tra i vincitori.
l'Amministrazione ci ha infine comunicato che entro la prima decade di settembre saranno pubblicate le due graduatorie provvisorie mancanti (da A2/F4 a A2/F5 e da A3/F3 a A3/F4) e la definitiva da A3/F5 a A3/F6, relativamente al 2009.

MOBILITA'

A settembre apriremo formalmente il tavolo per il contratto sulla mobilità (di Ministero, compartimentale ed intercompartimentale).
Abbiamo ricordato all'Amministrazione l'impegno assunto a concludere prima della sottoscrizione del nuovo contratto i trasferimenti, previsti dall'accordo del 2005, che riguardano la Lombardia e che oggi vedono diversi colleghi ancora in attesa.

ASSUNZIONI

L'Amministrazione ci ha confermato che non appena pubblicato in G.U. il dpcm di autorizzazione procederà con i passaggi di area di tutti i vincitori del corso concorso e con le assunzioni di 122 vincitori del concorso esterno per C1 (seguendo l'ordine regionale di conclusione delle procedure concorsuali).

Fp Cgil Miur - Angelo Boccuni



 
 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico