1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

News

 

Documenti dai Territori

 
 

Al Presidente dell'INPDAP
Avv. Paolo CRESCIMBENI

Al Direttore Generale
Dott. M. Pianese
Al Dirigente
Direzione Compartimentale Regionale Veneto
Dott. M. Salomone
Al Direttore della sede di Padova
D.ssa M. P.Busson



VERBALE ASSEMBLEA DEL PERSONALE

In data 26 luglio 2011 alle ore 9.00 il personale della sede di Padova si è riunito in assemblea con il seguente ordine del giorno:
- Performance individuale e sistema di valutazione
- Varie ed eventuali
Dopo l'esposizione da parte dei rappresentanti RSU degli argomenti presenti nell'ordine del giorno, l'assemblea ha espresso la propria viva preoccupazione circa l'applicazione della circolare n.9/2011 di cui non sono ancora noti i criteri di base per la determinazione e distribuzione degli obiettivi individuali in rapporto, inoltre, con le competenze dei singoli. Preoccupazione giustificata ancora di più dalla vicina scadenza del 29 c.m. per la conclusione della compilazione delle schede e la mancata convocazione della RSU e delle OO.SS. rappresentative per la relativa informativa.
È stata sottolineato, in particolare, come tenacemente e unilateralmente l'Istituto sta portando avanti il piano della "Performance Individuale" prevaricando la Determina n°331 del 7 giugno del Presidente dell'Istituto, che stabilisce che:"le relative disposizioni in materia di Performace Individuale sono applicabili con riferimento esclusivo all'art. 19 del D.Lgs n°150/2009 per le risorse aggiuntive derivanti dall'applicazione del comma 17 dell'art. 61 del Decreto Legge 25 giugno 2008 n°133".
È stato ulteriormente sottolineato come, in ogni caso, abbia poco senso applicare un sistema di valutazione a metà anno e in particolare dopo l'applicazione della circolare 5/2011 riguardante il nuovo assetto della Sede e, infine, senza la preventiva approvazione del CCIE 2011.
Ulteriore argomento di preoccupazione e sconcerto è stato lo spostamento dell'art.23 da voce fissa e continuativa dello stipendio a salario accessorio, quindi soggetto alla discrezionalità della valutazione.
L'assemblea del personale ha rilevato l'importanza dello spirito di equità e trasparenza più volte auspicato nella circolare 9/2011, e quindi ha richiesto, nello spirito di condivisione, che gli obiettivi individuali e di gruppo vengano resi pubblici; ha chiesto, inoltre, che la scheda di auto rilevazione delle competenze non venga utilizzata come base di partenza per la valutazione, ma rimanga esclusivamente lo strumento di misurazione del gap formativo come dichiarato nella nota esplicativa di Pianese, essendo assolutamente slegata dal sistema premiante.
In conclusione della discussione l'assemblea ha delegato la RSU a chiedere al Dirigente di sede una riunione informativa per la definizione trasparente dei criteri per la determinazione e distribuzione dei carichi di lavoro, così come previsto dalle relazione sindacali e resta in attesa dei risultati dell'incontro.
L'assemblea si è sciolta alle ore 11,00.
Deliberata all'unanimità dall'assemblea del 26.07.11.

I lavoratori della Sede di Padova 

 

 
 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico