Logo FP CGIL

www.fpcgil.it

News

Rimini: Non siamo disfattisti, ma ora basta!!!!!

 

 
 Segreterie Provinciali Rimini
 
Non siamo disfattisti, ma ora basta!!!!!

  
 
 

Al personale CNVVF Rimini;

Come certamente sapete, da alcuni giorni abbiamo proclamato lo stato di agitazione in merito ad alcune prese di posizione autoritarie da parte del nostro Comandante Provinciale.

Prima di arrivare a questo punto abbiamo cercato di percorrere tutte le strade per arrivare ad una conclusione non conflittuale, infatti nell'ultima drammatica riunione tra comando ed OO.SS avevamo proposto diverse soluzioni alternative pur di non arrivare ad adottare simili provvedimenti.

Di fronte ad un atteggiamento intransigente e dispotico da parte di quest'ultimo, abbiamo dovuto optare per la strada che meno avremmo voluto percorrere e cioè quella della lotta, lotta vogliamo ribadire nel rispetto delle persone, utilizzando esclusivamente gli strumenti che la legge ci consente.

Per questo motivo abbiamo scritto al dirigente informandolo che alla fiera  ECOMONDO, avremmo solo effettuato il regolare servizio di vigilanza senza partecipare a collaborare per eventi "collaterali" (è bene ricordare che negli anni passati il personale di questo comando ha sempre svolto con spirito di sacrificio e collaborazione alla riuscita di questa manifestazione) raggiungendo un primo obiettivo che è stato quello di far togliere dal programma della manifestazione le prove di spegnimento autovettura (ODG n°63).

Purtroppo la lotta non finisce qui ma deve proseguire, pertanto chiediamo al personale che è coinvolto negli ODS n°442 e n°449 rispettivamente per la programmazione dei corsi 2012 e per le problematiche SAF di non partecipare al di fuori dell'orario di lavoro a queste 2 riunioni, sin da ora vi informiamo che questo non comporta nessuna sanzione disciplinare a carico del lavoratore.

Inoltre, se la conciliazione non produrrà gli effetti auspicati, vi chiediamo un ulteriore sforzo, il 4 Dicembre giorno di S.Barbara, la festa della nostra Patrona (nella libertà individuale di partecipare alla funzione religiosa) ci asterremo dalle celebrazioni consuete, ed organizzeremo un banchetto con mortadella e spianata fuori dal cancello della sede centrale, per denunciare pubblicamente questa incresciosa situazione.

Certi che solo grazie all'unità di tutti i lavoratori possiamo arrivare ad una positiva conclusione del conflitto.
 

   Rimini 11/11/2011


 

 (310.5 KB)Lettera aperta (310.5 KB).
 
 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito