Logo FP CGIL

www.fpcgil.it

 

News

 

Dai territori

 
 
 

A TUTTE LE LAVORATRICI E AI LAVORATORI DEI CAM

 

Proclamazione stato di agitazione al CAM di Cagliari

 

Le lavoratrici e i lavoratori del CAM di Cagliari, riuniti in assemblea per discutere dei provvedimenti sulle modalitÓ di lavorazione del servizio CIVIS, denunciano:

- la grave situazione organizzativa in cui sono costretti ad operare a causa dei provvedimenti emessi dalla Direzione del CAM in cui si registra come unico filo conduttore, la riduzione dei diritti e delle prerogative contrattuali degli operatori.

- Il mancato rispetto delle regole che disciplinano il sistema di partecipazione sindacale, costantemente calpestato.

- Il maldestro tentativo di trasferire sugli operatori la responsabilitÓ sulla qualitÓ del servizio accumulando sui singoli operatori carichi di lavoro enormi, nonostante sia a conoscenza che vi Ŕ saturazione sia per le attivitÓ di front-line che di back-office. Una operazione che produrrÓ inevitabilmente una riduzione della qualitÓ del servizio.

 

L'assemblea ha evidenziato, inoltre, come il provvedimento sul CIVIS insieme all'introduzione delle web mail, delle liste DALI ma anche ai vari tentativi di intervenire per modificare l'orario di lavoro introducendo limitazione ai diritti, si colloca su un piano di interventi che ostacolano il raggiungimento di standard di qualitÓ elevati.

 

╚ sufficiente evidenziare che l'impossibilitÓ a effettuare le attivitÓ di aggiornamento fiscale e di autoformazione, causata dall'incremento dei carichi di lavoro, oltre a pregiudicare i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, produrrÓ inevitabilmente nocumento alla relazione tra cittadino e Amministrazione.

 

Consideriamo queste scelte sbagliate e vogliamo credere che non siano esplicite manifestazioni di volontÓ, anche se questi provvedimenti insieme a quelli sull'orario di lavoro presso gli uffici delle entrate, paiono figli della stessa madre.

 

Queste OO.SS., per quanto sopra, stigmatizzano il comportamento della direzione del CAM, la diffidano dal proseguire con atteggiamenti autoritari e proclamano lo stato di agitazione delle lavoratrici e dei lavoratori del CAM di Cagliari che a sostegno della vertenza si asterranno dalla lavorazione di CIVIS in modalitÓ back-office che pertanto saranno lavorate esclusivamente in modalitÓ front-line.

 

Nel contempo si invita la Direzione a revocare il provvedimento e a convocare un incontro sindacale al fine di individuare soluzioni condivise.

 

╚ evidente che i assenza di un sollecito riscontro saranno inasprite le azioni a sostegno della vertenza senza escludere la proclamazione dello sciopero delle lavoratrici e dei lavoratori del CAM di Cagliari.

 
 
 
 (310.17 KB)comunicato unitario con i loghi (310.17 KB).
 (56.57 KB)richiesta di attivazione della concertazione (56.57 KB).

 
 
 
 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito