1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

News

 
 
 
 
 

Relazione incontri dispositivo Abruzzo e
organizzazione attività di soccorso.

 
 

Nella mattinata di ieri si è svolta la riunione programmata con  le OO.SS. rappresentative del personale e convocata, prima che venisse prorogata la specifica ordinanza di protezione civile, per discutere una diversa impostazione del dispositivo di soccorso relativa alle operazioni post-sisma in Abruzzo.

Siamo stati informati, in avvio di riunione, sulla situazione dell'organizzazione predisposta per far fronte all'emergenza connessa al naufragio della "Costa Concordia" sull'Isola del Giglio.

Successivamente, il Capo del Corpo ha comunicato l'intenzione dell'Amministrazione di mantenere invariato il dispositivo Abruzzo per ulteriori tre mesi, assicurando il necessario supporto operativo fino al 31 marzo 2012,  nel rispetto dell'ordinanza n. 3992, del 2 gennaio 2012, emanata a firma del Presidente del Consiglio.

La delegazione CGIL ha evidenziato la necessità ormai improcrastinabile di una riqualificazione del Comando dell'Aquila, anche alla luce delle mutate condizioni del territorio, per rispondere alle esigenze della popolazione Aquilana rispetto alla situazione di emergenza che, vista le carenza di risposte politiche, perdurerà ancora per molti anni.

Al riguardo, l'intervento della Segretaria Nazionale della Funzione Pubblica, Rossana Dettori, nell'assemblea cittadina organizzata a L'Aquila, ha contribuito a ravvivare la dovuta attenzione politica sulle condizioni dei territori colpiti dal sisma, risultando determinante per l'ulteriore finanziamento predisposto dalla Protezione Civile.

Abbiamo richiesto, dunque, di compensare le carenze di personale, determinate dalla  recente mobilità, con l'assegnazione in via straordinaria del personale attualmente assegnato ad altre sedi ma residente nella regione Abruzzo.

L'Amministrazione ci ha assicurato che, sentite le Direzioni Regionali interessate, avrebbe valutato la fattibilità della nostra proposta.

A margine della riunione, abbiamo richiesto un aggiornamento della situazione dei pagamenti dei compensi al personale che ha partecipato al soccorso.

Il Direttore Centrale per le Risorse Finanziarie ha rappresentato dettagliatamente il quadro globale degli arretrati, assicurando che, non appena saranno certe le disponibilità economiche delle ordinanze, si farà fronte ai pagamenti con i fondi reperiti dai nostri capitoli ordinari:

· Le competenze relative all'anno 2009 sono state tutte liquidate;
· Le competenze relative all'anno 2010 sono da completare in quanto mancano ancora circa 2 milioni di euro per l'Aquila e circa 1 milione di euro per Messina;
· Le competenze relative all'anno 2011 sono in fase di acquisizione ed in particolare:
         Il primo semestre è in fase di rassegnazione essendo stato assegnato in data 16 novembre 2011 e quindi dovrebbe rendersi disponibile per marzo 2012.
         Per il secondo semestre è stata inoltrata la relativa richiesta di assegnazione in data 12 gennaio 2012.
 
L'argomento all'O.D.G. della riunione pomeridiana riguardava il confronto sull'attività generale del servizio di soccorso.

Il Capo del Corpo, evidenziando la complessità di un argomento che concerne il globale assetto del Corpo Nazionale, ha chiesto alle OO.SS. di manifestare le proprie preferenze rispetto alla priorità delle tematiche in discussione.
 
In relazione a ciò, considerando il fallimento di tutti i tavoli tecnici aperti fino ad oggi e non ancora conclusi, abbiamo condiviso la necessità di una rivisitazione complessiva dell'organizzazione e l'esigenza di stabilire un opportuno metodo per il proseguimento dei lavori.

Abbiamo ribadito, pertanto, che il primo punto da affrontare, poiché comune a tutte le varie criticità riscontrate nelle ordinarie attività del Corpo, è la cronica carenza degli organici che sta mettendo in ginocchio il regolare svolgimento del servizio di soccorso.

Il primo provvedimento che deve essere immediatamente predisposto, per superare l'attuale momento di crisi, è lo sblocco dei passaggi di qualifica in deroga al D.lgs.217/05, per il quale si attende nelle prossime settimane, a seguito dell'impegno politico assunto dai Vertici politici del CNVVF, l'emanazione di un provvedimento legislativo che risolva definitivamente la spinosa vicenda.

Come già rilevato nell'incontro avuto con il Ministro Cancellieri, per i problemi derivanti della mancanza di personale, riteniamo indispensabile un rilevante aumento della pianta organica, realizzabile fondamentalmente a costo zero per l'Amministrazione, grazie allo scorrimento sia della graduatoria del concorso pubblico per 814 posti da VVF, sia di quella relativa alla stabilizzazione, con il parziale utilizzo delle risorse disponibili per i richiami del personale discontinuo.

Infine, vista la rilevanza politica degli argomenti contenuti nel programma disposto dall'Amministrazione, abbiamo chiesto la presenza al tavolo della trattativa del Sottosegretario di Stato con delega per le materie di competenza del Dipartimento dei Vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile, ovvero la presentazione di un disegno riorganizzativo di tutte le componenti del Corpo, contenente una espressa regolamentazione delle specifiche funzioni.

Il Capo del Corpo, in conclusione, ha assicurato l'impegno del proprio staff tecnico per l'elaborazione, in tal senso, di un documento di base da sottoporre alle OO.SS., riservandosi, nel contempo, la facoltà di sospendere le riunioni precedentemente programmate, in quanto poco proficue senza una definizione degli obiettivi e delle strategie di indirizzo del CNVVF.

Pur concordando con questa posizione, comunque, abbiamo sottolineato i ritardi dell'Amministrazione nella risoluzione dei problemi che comportano, conseguentemente, un continuo dover rincorrere le singole criticità ed uno stato di costante emergenza che non favorisce la necessaria lucidità di azione.

Come sempre, vi terremo puntualmente informati sugli sviluppi della situazione.








  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico