1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina
 

News

 

Comunicato

 

MINISTERO DELL'INTERNO
COORDINAMENTO NAZIONALE
               
 
Si è svolto ieri l'incontro con il Ministro dell'interno, Annamaria Cancellieri, e le OO.SS. Nel quale sono state affrontate le questioni di maggior rilievo riguardanti l'amministrazione dell'interno ed il lavoro pubblico in generale.
Nelle sue comunicazioni il Ministro ha sottolineato il proprio impegno e la volontà personale di affrontare i temi relativi al personale, con particolare attenzione ai lavoratori a tempo determinato e alle problematiche che potrebbero investire il Ministero dell'interno nelle sue articolazioni territoriali a seguito dei possibili nuovi assetti istituzionali dello Stato che necessitano, peraltro, anche di interventi di carattere costituzionale.
Tale impegno, ha però precisato il Ministro, trova un limite nelle ridotte risorse economiche a disposizione.  
La FP-CGIL, nel prendere atto dell'impegno del Ministro, ha sottolineato come la soluzione alla questione della precarietà nel lavoro pubblico richieda una precisa espressione di volontà politica dell'intero Governo, ribadendo con forza la necessità, sia ai fini della erogazione dei servizi e della garanzia dei diritti di cittadinanza sia per la difesa dei posti di lavoro, che venga avviato un percorso di stabilizzazione dei 650 lavoratori a tempo determinato.
Inoltre, la FP-CGIL ha inteso sottolineare, dal punto di vista dei costi, che una regolarizzazione dei 650 lavoratori verso il tempo indeterminato stabilizzerebbe la spesa, non costringendo l'Amministrazione a trovare, in questa fase delicata dell'economia, ogni 6/12 mesi le risorse necessarie per i le proroghe dei contratti.
Abbiamo inteso comunicare la nostra preoccupazione per la necessità di processi di riorganizzazione e rilancio, anche nei territori, del Ministero, affermando la necessità di un confronto ampio con le rappresentanze sindacali, senza riserve o preclusioni.
La FP-CGIL ha, in questo senso, inteso ribadire ad un autorevole membro del Governo quale il Ministro dell'interno, la necessità di una discontinuità con le precedenti politiche in materia di pubblico impiego partendo dal rinnovo dei contratti dei lavoratori pubblici e da un sistema di relazioni sindacali che non tenda ad essere escludere alcuna organizzazione sindacale. La FP-CGIL non potrà sottoscrivere accordi che contengano  norme previste dal DL 150/2009 e di successivi decreti con i quali si intendono applicare le disposizioni relative alla redistribuzione dei premi di produttività secondo i criteri del merito previsto dall'art. 19 del DL 150/2009.
Roma, 1 febbraio 2012


Il coordinatore nazionale FP-CGIL                 Il Segretario Nazionale FP-CGIL
       Ministero dell'interno                                    Salvatore Chiaramonte
          Fabrizio Spinetti
 

         

 
 
 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico