1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

News

 

 
Roma, 15 febbraio 2012
 

Al Ministro dell'Interno
Dott.ssa Annamaria CANCELLIERI


e p.c.: Al Sottosegretario di Stato all'Interno
Dott. Giovanni FERRARA

Al Capo Dipartimento VVF S.P. e D.C.
Dott. Francesco Paolo TRONCA

Al Capo del CNVVF
Dott. Ing. Alfio PINI

Al Responsabile dell'Ufficio Garanzie e Diritti Sindacali
Dott. Giuseppe CERRONE


 

 
 
Oggetto: Regolamento uffici dirigenziali periferici del CNVVF.
 

Gentilissima Ministro Cancellieri,
nei giorni scorsi le Organizzazioni Sindacali rappresentative del CNVVF sono state ricevute in audizione informale dalle Commissioni Parlamentari per gli Affari Costituzionali della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica, nell'ambito dell'esame dello schema di D.P.R. recante integrazioni e modifiche al regolamento di cui al D.P.R. 23 dicembre 2002, n. 314, concernente l'individuazione  degli uffici dirigenziali periferici del CNVVF.
 
L'emanazione del regolamento in discussione riveste un'importanza fondamentale in quanto permetterà lo snellimento e la semplificazione dell'attività svolta a livello centrale.
 
Abbiamo appreso che la 1° Commissione Affari Costituzionali del Senato della Repubblica in sede consultiva ha espresso, nella seduta del 14.02.2012, parere favorevole allo schema di Decreto di cui all'oggetto, con osservazioni che vanno nel senso auspicato dalla nostra Organizzazione Sindacale, ovvero di una maggiore valorizzazione della figura del Capo del Corpo.
 
Esprimiamo la nostra soddisfazione per l'accoglimento delle nostre richieste che trasmettono un segnale forte e politicamente rilevante, tuttavia dal punto di vista sostanziale terremmo a sottolineare che l'obiettivo primario del provvedimento resta l'affidamento al territorio di alcune importanti funzioni, al fine di conseguire uno snellimento dell'apparato burocratico per un più efficace ed efficiente dispositivo del soccorso.
 
Le Direzioni Regionali dovrebbero essere lo strumento di decentramento a cui attribuire una maggiore capacità operativa nello svolgimento di funzioni tecniche ed amministrative, più rapidità nella gestione delle risorse umane assegnate in ambito regionale nonché di  razionalizzazione delle risorse finanziarie e strumentali.
 
Il riassetto del modello organizzativo consentirebbe al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco di migliorare ulteriormente il coordinamento generale delle attività connesse al soccorso tecnico urgente ed alle attività di protezione civile in stretta collaborazione con le Istituzioni Territoriali.
 
Cogliamo l'occasione per inviarLe, in allegato alla presente, copia della memoria illustrativa presentata ai Presidenti delle Commissioni stesse, concernente le nostre ipotesi di miglioramento del regolamento in esame.
 
La documentazione contiene delle proposte di modifica ed integrazione del provvedimento e pone l'accento su alcune tematiche per le quali riteniamo necessario avviare, quanto prima, un confronto sindacale.
 
In considerazione dell' annosità e della particolare attenzione prestata dal personale del Corpo Nazionale sull'intera vicenda, si resta in attesa di un cortese cenno di riscontro alla presente, in mancanza di risposte la scrivente si riserva di mettere in atto azioni sindacali più incisive.
Distinti saluti.

 


Segretario Nazionale FPCGIL   FPCGIL VVF Nazionale   Dirigenti Direttivi FPCGIL VF
         Adriano SGRO'                 Mario MOZZETTA                  Ugo D'ANNA




  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico