1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

NEWS

Cure primarie, documento tavolo tecnico al Ministero della Salute un passo in avanti

Comunicato stampa di Nicola Preiti,
Coordinatore nazionale Medicina Convenzionata FPCGIL Medici

L'odierno documento conclusivo del tavolo tecnico sulle cure primarie sindacati-Ministero della Salute contiene dei principi importanti che costituiscono un passo positivo ma da realizzare con atti concreti coerenti.
Finalmente si sancisce la necessita del ruolo e dell'accesso unico di tutti i medici convenzionati.
Non siamo ancora al medico di cure primarie da noi proposto, ma Ŕ un passo avanti in questa direzione.
Purtroppo non siamo riusciti a rendere esplicito, per responsabilitÓ di chi vuole il mantenimento di inveterati privilegi di una parte minoritaria della categoria, la nostra proposta di superamento della figura del medico di guardia medica per farli diventare a tutti gli effetti medici di medicina generale.
Eppure hanno gli stessi titoli dei medici di assistenza primaria.
Insisteremo su questo punto. ╚ necessario per implementare il processo integrativo, e per liberare questa 'riserva indiana' disfunzionale per il sistema. Cosi si libererebbero risorse per le attivitÓ territoriali di tutta la categoria.
Si sancisce il distretto come sede territoriale di riferimento per il coordinamento della gestione delle cure territoriali. E anche questa Ŕ una sottolineatura non indifferente che abbiamo ricercato attivamente.
Per i medici di Emergenza sanitaria 118 si va finalmente verso una univocitÓ del ruolo con la necessitÓ di muoversi verso un rapporto di dipendenza per tutti i medici del settore.
Si rimarca infine, come da noi richiesto, che l' ICT (information and comunicazione tecnologa) rappresenta uno strumento irrinunciabile per arrivare all'integrazione funzionale delle cure primarie per il loro coordinamento, la gestione ed il governo clinico.
Un buon lavoro che si deve indirizzare verso la concretizzazione degli obiettivi.

 



  1. Stampa
 

Lavoro Pubblico