1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina
 

News

ACCORDO MOBILITA' NAZIONALE - PROGRESSIONI ECONOMICHE

 

AGENZIA DELLE ENTRATE
RIUNIONE DEL 27 APRILE
                    

 
MOBILITA' NAZIONALE
Il 27 aprile è stato firmato l'accordo relativo alla mobilità volontaria nazionale, dopo anni di attesa e  continui rinvii. L'accordo ha confermato quanto già anticipato nei comunicati precedenti: 250 posti in uscita e  375 in entrata( vedi tabella allegata).  Sono stati rimodulati   i punteggi dei titoli con   l'obiettivo, crediamo raggiunto,  di  renderli più equi, accogliendo i suggerimenti   avanzati   dai lavoratori in questi anni.  Di seguito le principali novità:
-  Per il coniuge  verranno  attribuiti 5 punti solo per  il ricongiungimento o se la domanda verrà presentata da entrambi i coniugi;
-  Saranno  attribuiti   12 punti per ogni figlio minore di 6 anni,     precedentemente erano previsti   per i figli fino a 3 anni.
-  Sono stati aumentati i punteggi  per motivi di salute.
-  E' stato aumentato di 5 punti, portandolo a 35,   il punteggio massimo attribuibile   per l'anzianità, equiparandolo al massimo previsto per le condizioni di famiglia e motivi di salute.
Ricordiamo che l'accordo recepisce totalmente quanto elaborato  dalla commissione tecnica composta dai rappresentanti di TUTTE le sigle sindacali e dell'Amministrazione,  riunitasi il 24 aprile e conclusasi con una proposta unitaria!!!!!
Lo riteniamo un buon accordo, sapendo benissimo che su questa materia l'attenzione dei lavoratori è massima  e le   richieste  sono superiori ai posti disponibili, ma come tutti i lavoratori sanno gli accordi  sono il punto di mediazione tra interessi , quelli dei lavoratori e dell'Amministrazione , a volte contrapposti.
Per quanto riguarda la proposta  di stabilizzazione dei  distaccati al 31/12/2008, la mancata firma è stata determinata dalla indisponibilità dell'Amministrazione a date diverse e dal gioco al rialzo effettuato da qualche  sindacato in cerca di facile consenso  e obbligato a  rispettare  impegni presi in campagna elettorale: il   risultato ottenuto è stato  il congelamento di   tutta la procedura.
Abbiamo preferito prendere qualche giorno di riflessione per consultare le nostre strutture,  partendo dalla considerazione   che oltre i  distacchi   per  maternità, per la legge 104,  ci sono  alcuni distaccati  per "motivi personali". Se il clima conflittuale tra i  sindacati si placherà   e i lavoratori condivideranno   la proposta, la  CGIL è pronta   a firmare l'accordo.
 
Poiché l'accordo per la stabilizzazione dei distaccati è  separato  da quello relativo alla mobilità volontaria, ci sfugge il motivo per cui FLP e le altre OO.SS non hanno  firmato l'accordo per la stabilizzazione. 
 

PROGRESSIONI ECONOMICHE
Su questo punto l'Amministrazione ha fatto intendere di non poter rispettare l'accordo di programma, che prevede  nel corso del   triennio  un' ulteriore  progressione economica.  Lo abbiamo scritto nel nostro precedente comunicato: aver firmato un  accordo senza  individuare né le  risorse  né  il numero di progressioni nel triennio è stato un grave errore. Invece di fare  autocritica ed  assumersi   tutta la responsabilità del fallimento di quella strategia, FLP, con vero senso del ridicolo, continua la sua crociata contro la CGIL.
Il 23 aprile la CGIL ha organizzato un presidio davanti Palazzo Vidoni, proprio per chiedere il rinnovo del CCNL e  superare i vincoli  e i blocchi alla contrattazione integrativa introdotti dalle manovre finanziarie. Non ci risultano analoghe iniziative da parte di FLP.  E'  dal 2008, dalle prime manovre del governo Berlusconi contro i lavoratori dipendenti e pensionati, che la CGIL ha  aperto una dura  vertenza per difendere il lavoro pubblico e i diritti di tutti i lavoratori.
Ricordiamo che  l'ultimo CCNL,   quello  2008/2009 (non firmato  dalla CGIL), non ha stanziato le risorse  per alimentare il fondo di sede, come avvenuto   nei rinnovi  contrattuali precedenti, circa 12 euro procapite.  Quell'importo avrebbe aumentato il fondo di  circa 28.000.000  di euro (dal 2008 al 2013),  utili per eseguire circa 17.6000 passaggi. Le conclusioni ai lavoratori.
 

FPS 2010
E' stato firmato definitivamente,  dopo l'avvenuta certificazione da parte degli organi di controllo, l'accordo FPS 2010. E' possibile attivare immediatamente  a livello locale le trattative per  la ripartizione del fondo di sede.
 
Roma, 2 maggio 2012                                                                
 
                         CGIL FP Nazionale
                    Comparto Agenzie Fiscali
                          Luciano Boldorini
 


 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico