1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

Terza riunione plenaria del dialogo sociale delle Amministrazioni Centrali

Bruxelles, 22 giugno 2012

Il 22 giugno si è svolta a Bruxelles la terza riunione plenaria del dialogo sociale delle Amministrazioni Centrali. Alla riunione era presente anche una rappresentanza del Governo Italiano.

Nella prima parte della giornata il Prof. Sobiech, dell'Università di Varsavia ha illustrato lo stato del questionario relativo al progetto finanziato dalla Commissione "Migliorare l'Immagine e l'attrattività delle Amministrazioni Centrali in Europa" avviato nell'incontro dellos corso 29 marzo.

Al momento hanno risposto solo 55 intervistati su 130, è evidente che il campione non è ancora sufficiente e che dobbiamo impegnarci per favorire il buon risultato del progetto.

Tuttavia, già dalle prime risposte si possono tirar fuori alcune osservazioni:
- Più della metà della società non ha fiducia nella Pubblica Amministrazione
- I lavoratori pubblici più anziani sono più orgogliosi del proprio lavoro di quanto non lo siano quelli più giovani ( con meno anni di anzianità lavorativa)
- Le donne e i lavoratori dei livelli più elevati sono più soddisfatti del proprio datore di lavoro di quanto non lo siano i livelli più bassi ed in particolare i lavoratori di genere maschile.

Le considerazion irappresentate dal professore, hanno suscitato qualche perplessità nel gruppo di lavoro e, soprattutto dalla parte datoriale, sono state espresse perplessità circa l'attendibilità del campione e la possibilità di accertare la completezza delle risposte.
E' evidente che la bassa percentuale di dati fin ora raccolti non consentono per il momento un'analisi soddisfacente del questionario.

Per ciò che riguarda la discussione sul documento politico sui principi per una buon aamministrazione, che dovrebbe trovare la sua stesura definitiva nella prossima riunione del dialogo sociale prevista per il 22 ottobre, è emersa l'esigenza, evidenziata dal presidente Tuned, Jean Paul Devos, della necessità che il documento produca degli impegn iconcreti per entrambe le parti: sindacati e datori di lavoro.
Il rappresentante del Governo Italiano ha espresso condivisione, in linea di massima, sull'impostazione del documento, chiedendo però maggiore circolazione delle informazioni,  in tempo utile per le riunioni, e la presenza di un riferimento all'etica dei lavoratori pubblici e la necessità di entrare presto nei dettagli del testo per poter dare il contributo richiesto.

E' stata poi approvata l'agenda per la conferenza sull'immagine e l' attrattività delle Amministrazioni Centrali in Europa che si terrà a Praga i prossimi 4 e 5 ottobre.

Francesca De Rugeriis

 
 

 


  1. Stampa
 

Lavoro Pubblico