1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

News

Emergenza Emilia Romagna...facciamo un primo bilancio.

 

Cari\e compagne\i lavoratrici e lavoratori del CNVVF, ad oltre un mese dal terremoto che ha colpito la nostra regione ci sembra doveroso ed opportuno fare un primo bilancio sulla gestione dell'emergenza.
Purtroppo i drammatici tagli che stanno colpendo anche il CNVVF e tutto il sistema di protezione civile sta creando diverse discrepanze in una gestione che poteva essere un modello organizzativo che poteva fare scuola per le future emergenze che purtroppo sempre più frequentemente interessano il nostro territorio.
La CGIL ha sempre denunciato con forte preoccupazione questi tagli ed i fatti oggi ci danno drammaticamente ragione.
Un facile raffronto può tranquillamente essere fatto con il terremoto dell'Aquila (evento anche più drammatico di quello nella nostra regione) dove l'allora "allegra" gestione Bertolaso dilapidava i fondi sempre più scarsi del nostro dipartimento.
Oggi purtroppo i tempi sono cambiati, ma non in meglio!!!
Abbiamo avuto modo di constatare che i dirigenti che sono impegnati in prima persona a gestire l'emergenza sono prima di tutto dei ragionieri, che sono impegnati a fare preventivi di spesa e lunghe anticamere in attesa delle necessarie approvazioni.
In tempi di revisione di spesa da parte del Governo prima si è tentato di affidare alle assicurazioni private a carico dei cittadini la copertura dai danni del terremoto, ora si taglia a man bassa sui servizi pubblici.
Come O.S. abbiamo deciso di impostare l'intervento sull'emergenza in modo costruttivo e non conflittuale, vista la disponibilità del Direttore Regionale Nanni che presiede le operazioni sul campo. In questo modo siamo riusciti ad attivare un collegamento diretto e frequente, anche più volte al giorno, e dobbiamo prendere atto che molte delle questioni che ci sono state sottoposte le abbiamo affrontate e siamo pure riusciti a trovare soluzioni per meglio affrontare il problema.
Rimangono ancora tante cose da migliorare, sono molte le cose che non vanno bene, i COA di S. Prospero e S. Felice vanno smantellati e deve essere costruito quanto prima un COA con moduli abitativi ed aria condizionata, al posto delle attuali tende.
Non è assolutamente pensabile che ad oltre un mese dall'insediamento delle colonne mobili si viva ancora in queste condizioni.
Siamo poi intervenuti in maniera decisa nei confronti della politica regionale.
In più occasioni abbiamo rilanciato il progetto di colonna mobile integrata, argomento questo su cui non abbiamo nessun timore a sostenere confronti con chiunque: solo una sinergia forte tra il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ed il sistema di Protezione Civile può dare quelle risposte che ad oggi in diverse occasioni mancano.
Abbiamo scritto alle rappresentanze politiche regionali e li abbiamo incontrati, abbiamo visto le nostre rivendicazioni rappresentate nel Consiglio Regionale e abbiamo pure ascoltato le risposte dell'Assessore competente. Crediamo che le buone intenzioni ci siano, ma i buoni propositi da soli non bastano. Apprezziamo sicuramente l'intenzione di credere in un modello integrato tra VVF e Protezione Civile nel gestire l'emergenza ma dalle parole dobbiamo passare quanto prima ai fatti. Ci lascia un po' di amaro in bocca la conclusione della risposta da parte dell'Assessore regionale quando sostiene che si sta valutando un intervento per ciò che riguarda l'integrazione nei servizi logistici del campo ma la priorità rimane l'assistenza. Quest'ultimo passaggio poteva essere tranquillamente evitato, in quanto un'integrazione con il corpo nazionale dei VVF sui servizi logistici dei campi significherebbe liberare decine di VVF che invece di pensare all'allestimento del campo e alla sua manutenzione si occuperebbero di soccorso alle popolazioni e verifiche degli stabili e delle aziende.
Come CGIL insistiamo sul punto dell'integrazione, noi vogliamo che i servizi pubblici e a maggior ragione i servizi di soccorso funzionino al meglio, per questo insistiamo anche nei confronti del Governo regionale dando atto che la risposta all'interpellanza è stata data per il resto in maniera positiva e soddisfacente e, infine, auguriamo buon lavoro a tutti voi che siete impegnati in questa operazione di soccorso. 
 
Bologna 06.07.2012

       Gianni Paoletti                              Roberto Franca
Segr. Reg.le FP CGIL E.R.                 Coord. Reg.le FP CGIL VVF

 



  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico