1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

News

Comunicato

 MINISTERO ISTRUZIONE UNIVERSITA' E RICERCA
 

NO AI TAGLI DI SERVIZI E PERSONALE PUBBLICO
NO ALLA CHIUSURA DEGLI UFFICI PERIFERICI DEL MIUR CONTINUA LO STATO DI AGITAZIONE

 

 Si moltiplicano le assemblee e le iniziative negli uffici territoriali del MIUR.
 
Nonostante gli impegni presi in più occasioni dalla parte politica ad oggi non è ancora pervenuta alcuna convocazione alle Organizzazioni Sindacali.

E' un atteggiamento questo assunto dall'Amministrazione sicuramente poco rispettoso del personale e che rischia seriamente di compromettere le operazioni di apertura del prossimo anno scolastico.
 
Tanti, infatti, sono gli Uffici che hanno visto colleghe e colleghi aderire allo stato di agitazione proclamato dalle OO.SS.  del MIUR e che pur continuando a svolgere le numerose attività in corso (manifestando così il proprio alto senso di responsabilità), esigeranno, supportati in questo dalle OO.SS., il rispetto delle norme contrattuali su orario di lavoro, ferie, permessi, straordinari ecc.
 
E' evidente, ma questo lo avevamo già compreso leggendo il testo della bozza dell'accordo Stato Regioni, che i vertici del Ministero, probabilmente distratti dai tagli che stanno effettuando su scuola, università e ricerca, non ritengono degno di attenzione questo problema.
 
Maggiore attenzione, invece, sembra cominciare ad esserci da parte della stampa, degli Amministratori Regionali, degli utenti cui stiamo spiegando che oltre ai posti di lavoro di circa 4000 persone, cerchiamo di tutelare l'unitarietà del sistema scolastico e la pari opportunità ad una istruzione pubblica su tutto il territorio nazionale che la bozza in questione, così com'è, a nostro parere, rischia seriamente di compromettere.
 
Vi giriamo il testo della e-mail che la Vice Presidente della Giunta Toscana (che è poi il coordinatore della IX commissione della Conferenza delle Regioni che ha redatto la bozza) ha inviato alla Direzione Generale della Toscana in risposta ai numerosi ordini del giorno approvati nelle assemblee che abbiamo tenuto nella regione e a Lei inviati.
 
Pur confermando forti riserve sui contenuti della bozza, apprezziamo la correttezza e la disponibilità al confronto e il riconoscimento della professionalità e della responsabilità dei nostri colleghi, attestazioni che certamente non abbiamo avuto modo di cogliere nel comportamento della nostra Amministrazione.  
 
E' evidente che stando così le cose SARA' NECESSARIO ATTIVARE ULTERIORI INIZIATIVE. 
 
Intanto, ricordiamo alle colleghe ed ai colleghi l'appuntamento nazionale del 19 luglio che vedrà Funzione Pubblica e Scuola della CGIL e della UIL manifestare sotto palazzo Vidoni contro la nuova manovra economica del Governo, mascherata da "razionalizzazione della spesa", e i tagli su servizi e dipendenti pubblici.
 
                                                              FP CGIL MIUR
                                                             Angelo Boccuni


 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico