1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Io Lavoro Pubblico

 
 
Consulta On line.
 
 

 
 
Esperto risponde.
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 
Rassegna stampa.
 
Contenuto della pagina

News

Spending Review - Comuni: 800 milioni da emendamenti, una goccia nel mare. Sul pagamento degli stipendi negli enti locali servono garanzie o saltano i servizi

 
"Gli 800 milioni previsti per le municipalità dall'emendamento al dl 95, assegnati come una tantum, sono un passo avanti troppo timido, vista la sforbiciata da 2 miliardi di euro che i Comuni italiani subiranno a regime. Senza un intervento sul patto di stabilità che liberi risorse per gli investimenti e la valorizzazione del personale, ma soprattutto che garantisca il pagamento degli stipendi negli enti con maggiori difficoltà, rischia di saltare il sistema dei servizi locali. Un rischio che non possiamo permetterci", con queste parole Federico Bozzanca, Segretario Nazionale dell'Fp-Cgil, commenta il contenuto dell'emendamento all'art.16 inserito dei relatori del testo sulla spending review.

"Nel caso in cui il Governo irresponsabilmente non affrontasse un problema causato dalle sue scelte miopi e dovesse verificarsi il mancato pagamento degli stipendi, le reazione dei lavoratori e la nostra risposta sindacale, oltre allo sciopero già proclamato con la Uil per il 28 settembre, non si farebbero attendere. In tal senso - continua il sindacalista - condividiamo gli allarmi dell'Anci e dell'Upi sul pagamento degli stipendi, sulla tenuta occupazionale e dell'offerta di servizi nelle autonomie locali. Quanto ad esempio all'idea che si possano accorpare Province senza effettuare investimenti e prevedendo un ulteriore taglio lineare di 1,5 miliardi di euro a regime, ci sembra che al netto della propaganda non ci sia un'idea di fondo, se non quella puramente ragionieristica. Un processo di riorganizzazione serio non può essere accompagnato da tagli, soprattutto se di questa entità".

"Tra le ultime manovre del Governo Berlusconi e gli interventi previsti dalla cosiddetta spending review del Governo Monti, ai soli Comuni sono state sottratte risorse per oltre 20 miliardi di euro. Un disastro a cui si somma una storica riduzione dei fondi, che tra il 1991  e il 2010 hanno subito un pesante ridimensionamento in termini di spesa pro capite destinata dallo Stato centrale alle municipalità: da 555 euro a poco più di 300. Bisogna correre ai ripari e farlo in tempi celeri. Sempre che il Governo Monti - conclude Bozzanca - voglia ancora garantire i servizi essenziali, dall'assistenza ad anziani e famiglie agli asili nido".
 
Roma, 26 luglio 2012

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico