1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

News

 

INFORMATIVA ALLE OO.SS.

Misurazione delle attività di produzione

 

    

Nel mesi scorsi è stato ridefinito il catalogo prodotti della gestione previdenziale dei dipendenti pubblici in analogia con quello definito per le gestioni della previdenza obbligatoria.
Conseguentemente è stata individuata la necessità di effettuare la fase di misurazione dei tempi di lavorazione dei singoli prodotti, scomponendoli in fasi ed attività, secondo i flussi normativo/procedurali definiti.
Al fine di rappresentare le modalità relative al processo sotto descritto, si riportano sinteticamente le fasi del piano di lavoro della misurazione delle attività di produzione gestione pubblica.
 
Per lo svolgimento della fase di misurazione sono state individuate le seguenti attività:
individuazione delle sedi campione rappresentative della generalità delle sedi (Trieste, Torino 1, Firenze, Ancona, Roma 3, Reggio Calabria, Siracusa)
individuazione dei prodotti e dei relativi campioni, secondo la logica della massima frequenza, definiti per fase/attività di lavorazione, tipologia di input e tipologia di output
-  individuazione del periodo di misurazione, 8 ottobre - 26 novembre
-  costituzione di tre postazioni di misurazione, per ciascuna sede del campione
-   strutturazione di una scheda di rilevazione per ciascuna tipologia di prodotto con la sequenza di fasi e attività coerenti con il sistema procedurale definito (SIN)
-  costituzione di un gruppo omogeneo per competenze professionali composto da funzionari centrali dell'Organizzazione, della Pianificazione e controllo, della Previdenza e delle Entrate; il gruppo sarà accompagnato negli accessi da un dirigente della Direzione generale.  
 
La misurazione delle attività di produzione ha l'obiettivo di rilevare i tempi netti di lavorazione di ciascuna attività, con esclusione di tutti i fattori di dispersione e interruzione del flusso procedurale.

A tale scopo la rilevazione sarà svolta sulla base delle seguenti modalità:
-  gli operatori saranno individuati con l'obiettivo di rappresentare tutti i livelli di esperienza e capacità;
-  gli operatori saranno impiegati a rotazione, rispetto alle attività da rilevare, al fine di evitare fenomeni di decadimento dell'operatività;
-  le tipologie di prodotto saranno proposte agli operatori a rotazione al fine di evitare fenomeni di routinarietà operativa;
-  le postazioni di rilevazione saranno ubicate in ambienti privi di interferenze con l'esterno;
-  le rilevazioni saranno effettuate nelle seguenti fasce orarie: 9-13, 14-18 ed inizierà con il 9 ottobre con la sede di Trieste terminando il 29 novembre con quella di Roma 3;
 
Complessivamente si prevede di sviluppare le misurazioni su un monte ore netto di 400 ore che permette di rilevare un campione sufficientemente rappresentativo di modalità operative al fine di determinare per ciascuna attività il tempo standard.
 
Per poter predisporre strumenti, ambienti, e risorse umane necessarie alla fase di misurazione, le sedi sono state preventivamente coinvolte in stretto raccordo con le direzioni regionali.
 
Roma, 5 ottobre 2012

 
 

 

 
RISPOSTA della Direzione INPS alla nostra richiesta di incontro -

 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico