1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

News

Richiesta attivazione concertazione sindacale

Il diritto alla salute necessita della ricerca scientifica e passa per gli Istituti di ricerca a carattere scientifico: le Fondazioni non sono la soluzione dei problemi della sanitÓ.

Pubblichiamo di seguito una nota delle segreterie nazionali FP CGIL, CISL FPS, UIL FPL al Ministro Turco
Al Ministro della Salute
Livia Turco

Gentile Ministro,
le scriventi federazioni in merito all'incontro svoltosi con il Sottosegretario On.le Serafino Zucchelli il giorno 10 luglio u.s. sull'argomento in oggetto sono a chiederLe l'avvio di un tavolo di confronto sull'argomento in oggetto.
Nel corso dell'incontro suddetto relativamente alla problematica specifica delle trasformazione degli IRCCS della Lombardia, il Sottosegretario ha evidenziato i profili dell'autonomia delle Regioni, concludendo con l'impossibilitÓ da parte del Ministero di assumere l'impegno di un percorso di coordinamento nazionale sulla materia.
Si tratta di una posizione che non abbiamo condividiso e che chiediamo di rivedere alla luce di quanto previsto dalla normativa vigente e soprattutto dagli obiettivi da Lei annunciati, anche nel corso di incontri con le Organizzazioni Sindacali, per illustrare il programma del suo Ministero.
Per queste ragioni Le chiediamo di attivare fin da subito un tavolo di concertazione sulla materia complessiva degli IRCCS che, ai sensi del Decreto Legislativo 288 del 2003, si configurano come istituti di rilevanza nazionale con finalitÓ sulla ricerca sottoposte all'indirizzo e alla vigilanza del Ministero della Salute. Peraltro, ricordiamo che il finanziamento della ricerca svolta dagli IRCCS, pur considerato dalle scriventi da sempre insufficiente, Ŕ garantito dallo Stato.
Giova ricordare, in proposito, che la sentenza della Corte Costituzionale dell' 11 luglio 2005, pur definendo le distinte competenze nazionali e regionali, ha rafforzato i seguenti principi:
Il Ministero deve garantire una visione unitaria nazionale sul piano della ricerca scientifica dell'intera rete degli IRCCS
Il Ministero deve garantire l'organizzazione a rete degli IRCCS dedicati a particolari discipline
Il Ministero garantisce la nomina dei Direttori scientifici, anche al fine di avere una visione d'insieme su ruolo e finalitÓ degli IRCCS, anche in relazione alle complesse e mutevoli tendenze della ricerca scientifica in materia sanitaria, a livello internazionale e a livello comunitario
La Corte Costituzionale ritiene inoltre legittima la previsione di una nuova tipologia di persona giuridica, la Fondazione di diritto pubblico che, ovviamente, necessita - cita testualmente, la sentenza - "di una disciplina nazionale uniforme della caratterizzazione organizzativa, pur nel riconoscimento di una sua autonoma potestÓ statutaria..." .
Per queste ragioni abbiamo richiesto al Sottosegretario una particolare attenzione rispetto alle recenti trasformazioni di tre IRCCS della Lombardia (Istituti Besta e Tumori di Milano e Policlinico S. Matteo di Pavia) in Fondazione di diritto pubblico, che sono invece avvenute con una delibera amministrativa e senza alcuna concertazione sindacale e previsione per il futuro rapporto di lavoro del personale a tempo indeterminato e determinato
Pi¨ in generale la sentenza afferma il ruolo del livello nazionale e recita: "la compatibilitÓ costituzionale, ai sensi dell'articolo 118 della Costituzione , di un ruolo significativo riconosciuto al Ministro della Salute nei processi di gestione di questa legge, al fine di garantire un'adeguata uniformitÓ e la tutela di alcuni interessi unitari esistenti, seppure a condizione che parallelamente siano configurati significativi istituti di partecipazione delle Regioni interessate". Proseguendo poi: "Numerose disposizioni del decreto legislativo prevedono poteri ministeriali e procedure di leale collaborazione fra Stato e Regioni e ci˛ non solo nella fondamentale fase di adozione dello Statuto ...." .
A tal proposito le tre delibere della Giunta Lombardia prevedono un testo di Statuto dove Ŕ omesso qualsiasi riferimento al personale, al suo rapporto di lavoro e alla disciplina dei rapporti con l'UniversitÓ indispensabili per le convenzioni con i ricercatori ecc...
Per queste premesse e in considerazione dell'importante obiettivo di promozione e sviluppo della ricerca in ambito sanitario previsto nel programma del Suo Ministero, le scriventi ritengono quantomeno affrettate le risposte fornite nel corso dell'incontro del giorno 10 luglio u.s. dal Sottosegretario.
Non solo la vicenda lombarda, ma quella nazionale in tema di IRCCS e ricerca scientifica riteniamo meriti un confronto puntuale di merito e di metodo.
Certi della Sua positiva risposta restiamo in attesa di conoscere le Sue determinazioni, cogliendo l'occasione per porgerLe cordiali saluti.

FP CGIL
R. Dettori
CISL FP
D. Volpato
UIL FPL

C. Fiordaliso
Roma, 24 luglio 2006



  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. RT @fpcgilbo: @Bologna @FpCgilNazionale @FPCGILER @CgilBologna Minacce e insulti a Delegato e Funzionario della FP-CGIL di Bologna - "NonÔÇ... 10 ore fa 18/07/2019 09:08 1151750613866287105
  2. RT @cgilnazionale: La scomparsa di #Camilleri lascia un grande vuoto di passione civile. La sua vita e il lavoro sono sempre stati testimonÔ... ieri 17/07/2019 12:42 1151442162745262080
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico