1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Io Lavoro Pubblico

 
 
Consulta On line.
 
 

 
 
Esperto risponde.
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 
Rassegna stampa.
 
Contenuto della pagina

Quesiti medici

Ritenuta del 2,5% e Trattamento Fine Rapporto/Trattamento Fine Servizio

Quesito
Dopo la sentenza della Corte Costituzionale e la nuova legge del Governo si deve richiedere la restituzione del 2,5% trattenuto sul TFR ?
 
Risposta
L'articolo 12, comma 10, del DL 78/2010 modificava le modalità di calcolo dei Trattamenti di Fine Servizio (TFS), ma si è giunti, dopo la sentenza della Corte Costituzionale, al recente Decreto Legge 185/2012.
Con tale ultimo decreto viene abrogata, con effetto retroattivo, la norma del DL 78 e il TFS ritorna ad essere calcolato nella sua interezza con le regole ante Dl 78/2010, ovvero per i medici ed i veterinari dipendenti del Servizio Sanitario Nazionale prendendo l'ottanta per cento (80%) della retribuzione utile dell'ultimo anno lavorativo, dividendola per 15 e moltiplicando quanto ottenuto per il numero di anni di contribuzione.
In pratica, applicando la formuletta "retribuzione utile ultimo anno/15x80% x numero anni contribuzione", otteniamo il valore di quello che tecnicamente è definito come Indennità Premio di Servizio (IPS).
È utile rammentare che tali regole valgono per i medici già in servizio al 31/12/2000.
Diversamente, per tutti i medici pubblici assunti a partire dal 1/1/2001 vige il regime del Trattamento di Fine Rapporto (TFR), determinato sulla base di accantonamenti annuali (applicando alla retribuzione utile una aliquota del 6,91%), rivalutati annualmente sulla base della somma di un indice fisso dell'1,5% e di un indice variabile pari al 75% dell'inflazione rilevata nell'anno di rivalutazione.
 
In conclusione per i dirigenti medici e veterinari in regime di TFS (assunti pre 31/12/2000) vige l'obbligo del contributo previdenziale del 2,5% e pertanto nessuno deve chiedere alcuna restituzione.
Per i medici in regime di TFR (assunti post 31/12/2000) il prelievo del 2,5% è regolato dall 'Accordo Quadro del 29/7/1999 e si basa su un metodo figurativo e pertanto, allo stato dei fatti, anche in questo caso nessuno deve chiedere alcuna restituzione.
 
Si tratta di un sistema articolato che, fra un medico in regime di TFS e un medico in regime di TFR, a parità di inquadramento economico, evita vi sia un diverso imponibile fiscale (da reddito da lavoro) e quindi un diverso reddito netto.
 



  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico