1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina
 

News

 
TAGLI: E' ORA DI FARE CHIAREZZA!
 

  
Si convochi immediatamente la Conferenza paritetica sul bilancio

 

Come è noto, l'art. 18, c. 3, della legge n. 88/89 consente di destinare al finanziamento dei "progetti speciali" una quota non superiore allo 0,10 per cento delle entrate indicate nel bilancio di previsione dell'Istituto. Tale quota ammonta, per l'anno 2013, a circa 338 milioni di euro.

Tuttavia, a causa dei "tetti" fissati per legge, solo il 50% di queste risorse (poco più di 175 milioni di euro) potrà effettivamente confluire nei fondi per il finanziamento della contrattazione integrativa.

 

In sede di approvazione della 1^ nota di variazione al bilancio preventivo, l'Amministrazione ha così deciso, peraltro senza confrontarsi con le OO.SS., di utilizzare parte delle risorse di cui all'art. 18 non destinabili al finanziamento della contrattazione (oltre 94 milioni di euro dei circa 163 totali) ai fini del conseguimento degli obiettivi di risparmio imposti all'INPS.

 

Tale soluzione, come evidenziato dalle scriventi con comunicato unitario del 6 giugno scorso, non ha però incontrato il placet dell'Organo di controllo interno. Nella sua relazione alla 1^ nota di variazione, il Collegio ha infatti sottolineato la necessità che la riduzione imposta dalla norma sia effettuata "a valere sulle risorse effettivamente utilizzabili", ossia sui circa 175 milioni di euro che materialmente confluiranno nei fondi.

 

Tutto ciò ha determinato una situazione di impasse dalla quale è necessario uscire al più presto.

 

Facendo finalmente chiarezza.

 

Sui conti, sul complessivo ammontare delle economie da conseguire, sulle iniziative di razionalizzazione sinora avviate, sugli ulteriori interventi da mettere in campo.

A partire dal taglio delle spese sostenute per gli affitti e, quindi, da un più oculato utilizzo degli immobili strumentali.

Per questo, con l'allegata richiesta unitaria, Cgil, Cisl, Uil e Cisal hanno chiesto stamane l'immediata convocazione della Conferenza dei rappresentanti dell'Amministrazione e delle OO.SS. prevista dall'art. 7 del CCNL 02-05. Conferenza alla quale il contratto affida, tra l'altro, il compito di esaminare le linee di indirizzo in materia di gestione degli Enti.

 

Solo attraverso l'apertura di un tavolo di confronto permanente sarà infatti possibile tenere costantemente monitorato lo sviluppo della vicenda e lavorare all'individuazione di soluzioni volte a scongiurare il rischio di tagli alle retribuzioni e di riduzione del livello dei servizi.

 
 

SI INTERVENGA SUGLI SPRECHI

E NON SUI SERVIZI E SULLE RETRIBUZIONI!

 
 

Roma, 18 giugno 2013

 
 
 
F.P.CGIL/INPS (Ciarrocchi)
CISL-FP/INPS (Nardella)
UILPA/INPS (Cervo)
FIALP-CISAL/INPS (Giambelli)
 
 
 
 
 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico