1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

News

Registrazione presso la Corte dei Conti della Convenzione per l'erogazione dei servizi immobiliari e la gestione del Patrimonio dello Stato Triennio 2013-2015

Roma, 3 Febbraio 2014 
 

Alla Direzione Centrale
Pianificazione, Sistemi,
Risorse Organizzazione
Ufficio Normativa e Relazioni Sindacali
Agenzia del Demanio
 

dg.normativarelazionisindacali@agenziademanio.it

 

Oggetto: Registrazione presso la Corte dei Conti della Convenzione per l'erogazione dei servizi immobiliari e la gestione del Patrimonio dello Stato Triennio 2013-2015 
 

Si è venuti a conoscenza che in data 24 settembre 2013 è stata registrata presso la Corte dei Conti la "Convenzione per l'erogazione dei servizi immobiliari e la gestione del Patrimonio dello Stato Triennio 2013-2015" tra il Ministero dell'Economia e delle Finanze e l'Agenzia del Demanio.
Prima ancora del mancato riferimento da parte aziendale dell'avvenuta registrazione nel corso dell'incontro del 9 dicembre u.s. con le OO.SS. avente al centro il piano aziendale colpisce quello che sembra essere un cambio nello strumento giuridico adottato per disciplinare i rapporti tra Agenzia del demanio e Ministero vigilante.
Ci si chiede, pertanto, il motivo del passaggio da un regime di Contratto di Servizi a quello della Convenzione.
Solo nel documento di sintesi  -estrema, a questo punto- si trova un riferimento alla Convenzione laddove si scrive: "...Con particolare riferimento alla gestione dei beni statali affidati, l'evoluzione della composizione del portafoglio prevista e il conseguente mutato impegno in termini di servizi erogati, determinerà la necessità di un progressivo e coerente riorientamento della Convenzione stipulata con il MEF". Tale documento è stato trasmesso alle OO.SS. con forte ritardo rispetto all'incontro citato. Comunque a sottoscrizione e registrazione avvenuta.
Il passaggio da Contratto di Servizi a Convenzione, infatti, non rappresenta esclusivamente l'opzione tra due strumenti giuridici ma può rappresentare una modifica nei rapporti tra i due Enti.
Si sottolinea inoltre come -per quanto riguarda le altre Agenzie Fiscali, anch'esse sottoscrittrici di convenzione con il MEF- non manchi mai, nella fase istruttoria, un passaggio di confronto e dibattito con le Organizzazioni Sindacali. Questo passaggio, in Agenzia è mancato.
 
Non rappresenta una casualità, quindi, che nelle Convenzioni che definiscono i rapporti tra le altre Agenzie e il Governo non manchi il riferimento agli incentivi al personale. Riferimento assente nell'articolato della convenzione sottoscritta dall'Agenzia.
Al fine di chiarire al situazione e i rapporti tra Agenzia e Ministero si chiede apposito incontro sindacale per il necessario avvio di un confronto su quanto avvenuto.
 


                                              Il Coordinatore Nazionale Fp Cgil
                                                          Agenzie Fiscali
                                                          Luciano Boldorini


 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico