1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina
 

News

 

Nota confederale su graduatorie e nostra nota - progressioni economiche


      IL BALLETTO DELLE GRADUATORIE
 

Nel trasmettervi la nota unitaria inviata venerdì scorso e l'informativa sui motivi del ritiro delle Circolare 43, pervenuta oggi, vogliamo svolgere alcune brevi considerazioni  su questa vicenda:
 

· Prendiamo atto della comunicazione in data odierna con cui vengono spiegati gli errori tecnici che hanno causato il ritiro della circolare 43, ma la dimensione numerica di questi errori appare oggettivamente inquietante. In sostanza per 1063 posizioni esaminate non sono state registrate le variazioni di punteggio disposte dalle Commissioni territoriali. Questo nell'informativa viene imputato ad un problema tecnico. Ma allo stato non è assolutamente chiaro quali conseguenze ci saranno in seguito alla riformulazione delle graduatorie;
· Riteniamo un errore grave la mancata pubblicazione delle graduatorie integrali. Questo elemento non consente ai lavoratori esclusi di verificarne i motivi e le eventuali decurtazioni rispetto ai punteggi dichiarati. Se non a costo di una defatigante corrispondenza con le Commissioni Territoriali, in questi giorni invase da mail di richiesta chiarimenti, con un conseguente aggravio delle già pesanti procedure previste per questo processo. Allo stesso modo, prevedere un tempo congruo (sessanta giorni, abbiamo chiesto nella nota unitaria che vi alleghiamo) per consentire ai lavoratori una adeguata verifica della propria posizione, ci pare del tutto rispettoso della procedura e dei lavoratori, non immediatamente obbligati a ricorrere alle vie legali per rivendicare il diritto alla conoscenza dei motivi di esclusione, in particolare nel caso di punteggi dichiarati e non riconosciuti;
· Dal nostro punto di vista la trasparenza deve essere garantita, e con essa anche la certezza che vi sia stato un controllo capillare dei titoli presentati. La ritirata Circolare 43 prevedeva la riserva, da parte dell'amministrazione, di procedere a controlli sui vincitori in relazione alla verifica dell'autenticità dei titoli dichiarati. Noi pensiamo che sia un obbligo di trasparenza richiedere, per i titoli trasmessi in autocertificazione, come ad esempio i titoli di studio, la produzione degli stessi con l'invio dell'originale o della copia conforme. Questo era un impegno assunto dall'amministrazione all'atto della istituzione delle Commissioni esaminatrici e questo impegno va mantenuto per l'esigenza di chiarezza che noi abbiamo richiamato. L'espletamento di tale compito non avrebbe peraltro alcun impedimento sulla tempistica relativa alla pubblicazione delle graduatorie e sull'assegnazione delle nuove posizioni economiche;
· Vanno garantiti tempi brevi rispetto alle revisioni in atto delle graduatorie a seguito del ritiro della circolare. Purtroppo l'emanazione ed il successivo ritiro della circolare 43 ha già creato grandi tensioni tra i lavoratori, che denunciano quanto meno mancanza di trasparenza e sconcerto per quanto avvenuto. Su questo punto l'informativa non contiene impegni esaustivi, mentre ci pare assolutamente importante definire tempi certi entro cui deve uscire la nuova graduatoria;
· Ci stanno pervenendo numerose richieste di chiarimento e di aiuto su questa vicenda. Noi stiamo rispondendo a tutti. Vogliamo però specificare ancora una volta che le richieste di avere informazioni sulla propria posizione in graduatoria devono essere indirizzate alle commissioni territoriali competenti tramite l'utilizzo degli indirizzi mail contenuti nel decreto che accompagna la Circolare n.43. Noi, come tutti, abbiamo al momento solo contezza delle graduatorie pubblicate, e quindi non siamo in grado di fornire ragguagli specifici sulle singole posizioni, ma solo di fornire consulenza sui passi che ciascuno intende intraprendere.


FP CGIL MIBAC
Claudio Meloni
 



 

 

 
Nota informativa della D.G. OAGIP:
 

A seguito della pubblicazione della circolare n. 43/2014, questa Direzione generale ha proceduto alla verifiche di due anomalie immediatamente riscontrate (n. 99, 9 punti assegnati ad un candidato in Calabria; n. 0 punti assegnati ad un candidato nella Commissione Lazio periferia).
In data 30 gennaio 2014, a seguito della nota inviata dal presidente della Commissione Calabria-Sicilia, si è accertato che le graduatorie pubblicate non riflettono le modifiche apportate  dalla Commissione medesima sui dati dichiarati, ovvero durante la lavorazione la Commissione ha variato i dati dichiarati dai candidati ma i punteggi relativi, dati dalla moltiplicazione degli stessi per i rispettivi coefficienti, non venivano aggiornati. Nonostante la Commissione avesse notato l'anomalia,  infatti la stessa ha inserito nelle note riepilogative le modifiche apportate ed i punteggi da loro calcolati e prima del 30 gennaio 2014 non l'ha mai comunicata nè chiesto al Supporto Tecnico ragguagli in merito.  Le altre Commissioni coinvolte nel problema non lo hanno neanche rilevato.

 L'emersione del problema in definitiva è stato reso possibile solo in seguito alla pubblicazione della graduatoria che ha consentito  la constatazione della disparità tra punteggi attribuiti e punteggi risultanti sulla stessa.
Come indicato nella guida "nelle domande da valutare, per ogni punto delle stesse compare il dato dichiarato dal richiedente con il relativo punteggio assieme al dato da revisionare da parte della Commissione , inizialmente reso uguale a quello dichiarato e al relativo punteggio che ne deriva. Il dato da revisionare è ovviamente modificabile da parte della Commissione: l'insieme di tali dati determina il punteggio confermato relativo a quella domanda.", mentre le note, che servono solo a precisare e motivare la variazione di punteggio effettuata, non influiscono in alcun modo sul punteggio e quindi sull'ordine di graduatoria.
Tale anomalia si riscontrava in presenza di Javascript disabilitati o utilizzando browser IE non compatibile con il sistema come precisato sulla homepage dello stesso ("ATTENZIONE!  1. Si precisa che questo sito non è compatibile con Internet Explorer. Si consiglia di utilizzare Mozilla Firefox.") 
Il Supporto tecnico ha poi  controllato tutte le domande dei candidati in graduatoria ed è emerso che 1063 domande sono affette dalla suddetta anomalia, di cui
  ·    1 nella Commissione 2 - Emilia Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige, Veneto (totale lavorate 684 di cui 15 escluse);
  ·    649 nella Commissione 5 - Basilicata, Molise, Puglia (totale lavorate 730 di cui 15 escluse);
  ·    401 nella Commissione 6 - Calabria, Sicilia (totale lavorate 499 di cui 10 escluse);
  ·    12 nella Commissione 9  - Lazio Periferia (totale lavorate 1284 di cui 46 escluse).
 
Ciò stante, questa Direzione generale, contestualmente al ritiro della circolare n. 43/2014, per effetto della circolare n. 48/2014, ha attivato tutte le iniziative di carattere tecnico con le Sottocommissioni territoriali al fine di ripubblicare , nel più breve tempo possibile , le graduatorie dei vincitori della procedura in argomento.

 
    Direttore Generale
   dott. Mario Guarany

        Il Dirigente
      Antonio Parente 
 




  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico