1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

EPSU Comitato permanente per le amministrazioni centrali

Accordo quadro

Lussemburgo, 4 febbraio 2014

Si è svolta, il 4 febbraio a Lussemburgo, la 41° riunione del Comitato permanente EPSU per le amministrazioni centrali (NEA).

Una riunione molto partecipata e ricca di argomenti all'ordine del giorno.
Prima di iniziare la riunione il Presidente del Comitato, Jean Paul Devos, ha dato la parola al collega dell'Ucraina per un aggiornamento sulla grave situazione che lì stanno affrontando. Il collega Vasyl Shylov ha rappresentato la grave situazione ma si è anche detto fiducioso sul fatto che si potranno trovare soluzioni pacifiche.
Dopo l'approvazione del verbale della riunione dello scorso 10 ottobre, si è aperta, dopo una breve relazione della segretaria dell'EPSU responsabile per le amministrazioni centrali, Nadja Salson, la discussione su quanto si è ottenuto attraverso il dialogo sociale di questi anni.
Al centro dell'attenzione è stato l' Accordo Quadro Europeo per un Servizio di Qualità nelle Amministrazioni Centrali sottoscritto il 12 dicembre 2012 tra EUPAE e TUNED.
E' emersa la necessità, condivisa da tutti i partecipanti, di attivarci nei rispettivi Paesi, per diffondere e far conoscere a tutti gli iscritti il contenuto dell'Accordo. La Francia ha già prodotto, congiuntamente tra sindacati e datori di lavoro, un opuscolo informativo da diffondere tra gli affiliati e le Amministrazioni.

L' Accordo prevede, ogni due anni, il monitoraggio e la verifica degli effetti che prodotti. Prima parte di questo monitoraggio, sarà il progetto, finanziato dalla Commissione che prevede tre incontri regionali, di cui uno a Roma il prossimo 3 e 4 luglio 2014.

Il progetto del quale ci occuperemo si focalizzerà su tre temi principali:
1) Servizi diretti ai richiedenti asilo
2) Giovani disoccupati
3) Pensionati a basso reddito

L'altro importante punto all'ordine del giorno prevedeva la discussione sul programma del dialogo sociale per il 2014/2016. La discussione è stata ampia e partecipata e si è chiusa con l'auspicio che si possa arrivare ad un buon compromesso con i datori di lavoro, l'accoglimento dei temi da noi richiesti (sviluppo del dialogo sociale, qualità dei servizi pubblici, benessere nei luoghi di lavoro, importanza dell'informazione e della consultazione) e la definitiva approvazione del programma di lavoro nel prossimo incontro EUPAE/TUNED fissato per il 24 marzo.

Abbiamo suggerito la necessità di condividere tra tutti i componenti del Comitato una mappa su tutti i punti per noi indispensabili e sui quali dobbiamo impostare un confronto serrato con i datori di lavoro.

La riunione prevedeva un contributo di Penny Clarke, del Segretariato EPSU, che ci ha fornito chiarimenti e aggiornamenti sulla politica generale dell'EPSU e sull'importanza dei due grandi appuntamenti per la prossima primavera: Il prossimo Congresso EPSU (20-23 maggio 2014) e le elezioni europee.
Non sarà indifferente l'impegno che potrà avere l'EPSU per un Europa più progressista e vicina ai bisogni dei cittadini e dei lavoratori.

La riunione è terminata con l'appuntamento al 1 ottobre per il prossimo Comitato permanente.

Francesca De Rugeriis (rappresentante NEA per l'Italia)

 
 

 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico