1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina
 

News

 

Blitz all'ultimo Cdm del Governo Letta: approvato piano di riordino - "Provvedimento sbagliato, danneggia lavoratori e cittadini"

 


  Comunicato Fp-Cgil Cisl-Fp Uil-Pa
 

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, blitz all'ultimo Cdm del Governo Letta: approvato piano di riordino
Cgil Cisl Uil: "Provvedimento sbagliato, danneggia lavoratori e cittadini"
 

"Un provvedimento sbagliato, che danneggia lavoratori e cittadini", questa la censura di Fp-Cgil Cisl-Fp e Uil-Pa dopo che l'ultimo Consiglio dei ministri del governo Letta ha "incomprensibilmente" approvato il piano di riordino del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.
Le federazioni di categoria, che hanno denunciato in questi mesi lo scadere delle relazioni sindacali nel Ministero a "pura apparenza", contestano un decreto in cui "non c'è ombra di vera riorganizzazione", né c'è stato alcun tentativo di "condividere e rivedere il testo con il contributo di chi ha tutto l'interesse a migliorare i servizi, cioè i lavoratori".
"E' un decreto sbagliato perché sbilancia il rapporto tra territorio e amministrazione centrale a favore di quest'ultima e quindi penalizza, riduce, ridimensiona un rilancio del Ministero che dovrebbe, invece, avere un ruolo di alto livello per le politiche dell'occupazione e per la tutela delle condizioni di lavoro" ribadiscono le tre sigle. "In questo paese qualsiasi governo dice di mettere al centro il lavoro. Ma poi si continua a smantellare l'attività di coordinamento sul mercato del lavoro, si depotenziano i controlli e si lasciano alle chiacchiere le misure per creare posti di lavoro".
Di più, per Fp-Cgil Cisl-Fp e Uil-Pa, "il piano di riordino sottolinea, ancora una volta, l'ossequio ad una cultura burocratica che non esprime cambiamenti concreti, necessari per rafforzare i servizi sul territorio e valorizzare le professionalità interne", mentre l'assenza totale di apertura e dialogo "alimenta un clima di incertezza e preoccupazione del personale".
I sindacati confermano dunque lo stato di agitazione e rilanciano, con la piattaforma rivendicativa, la mobilitazione dei lavoratori: "Daremo battaglia e chiederemo subito al prossimo ministro un tavolo di confronto per cambiare il decreto. E per realizzare insieme una riorganizzazione che sia davvero nell'interesse dei dipendenti del Ministero, ma soprattutto delle imprese e dei cittadini".
 

Roma, 17 febbraio 2014

 



  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico