1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina
 

News

 
COMUNICATO ALLE LAVORATRICI ED AI LAVORATORI CONI SERVIZI SpA/FSN

 
  CGIL CONI       UIL CONI       FIALP CONI         USB CONI                  UGL CONI
 

Dopo mesi si riapre uno spiraglio di confronto, per la Società a tema unico: sul Territorio, per le scriventi organizzazioni, a tutto campo, con richiesta di una informativa a carattere generale sugli ultimi mesi di gestione del CONI e della CONI Servizi.
 
Risultato, il solito ritornello: il Territorio ha un problema, regioni (principalmente al nord) con  carenze e regioni, (principalmente al Sud) con eccedenze di dipendenti. Ottimizzazione, vicina allo zero... quindi: per la CONI Servizi i CONI Point hanno salvato un'ottantina di posizioni ma per circa quaranta colleghi ricomincia un altro giro di valzer.
 
Tutte le organizzazioni presenti in riunione, ognuna con il suo giusto angolo di visuale, hanno risposto in coro, un no secco. Non si può ogni anno, peraltro questo, con le Olimpiadi invernali in corso dover ricominciare da capo e dover ricucire gli strappi. Il tavolo, da parte sindacale, si è chiesto pertanto a gran voce a cosa è servita la riforma della controriforma, lanciata dai nuovi vertici al loro insediamento: è questo il modo di investire nel Territorio?
 
Bene a stabilizzazioni, nuove forme di assunzione e riaperture e rilancio delle sedi "provinciali" (da sempre auspicate da parte sindacale); bene ad una riorganizzazione che possa vedere finalmente protagonista la periferia territoriale del CONI, vero vivaio di ogni disciplina sportiva; ma è impensabile che quaranta famiglie debbano pagare per tutti. Siamo convinti che le forme e i modi per conciliare esigenze del CONI ed esigenze dei lavoratori si possano trovare intorno ad un tavolo, senza preconcetti e situazioni di fatto già dislocate.
 
Alla ferma presa di posizione dei sindacati la società ha risposto con una prossima convocazione per ricercare soluzioni e tenere aperto un tavolo di trattativa.
 
Le scriventi organizzazioni si troveranno a licenziare l'accordo dei benefici assistenziali, per i quali è stata distribuita una proposta base sulla quale si sta lavorando in questi giorni.
 
Le informative richieste da parte sindacale, ai sensi del CCNL, su assunzioni ed incarichi hanno fatto sì che la società ribadisse le linee contenute nel nuovo organigramma della CONI Servizi, già anticipate dai vertici aziendali nel secondo semestre 2013. Le iniziative di nuove assunzioni, compensate in parte da uscite di personale, anticipate e non, sono avvenute nell'ambito di percentuali e norme previste dalla Legge 122/2010, questa la posizione. Le scriventi organizzazioni si sono riservate di verificare dati  e vigilare sulle prossime mosse.
Alla competenza dell'Amministratore Delegato, invece, è stata demandata l'informativa sull'Istituto di Medicina dello Sport.  Le scriventi di conseguenza richiederanno a breve un apposito incontro su tale tema.                 
Un prossimo incontro congiunto di tutte le sigle sindacali valuterà iniziative da intraprendere sui problemi evidenziati nella ripresa del confronto.
 
A breve seguiranno ulteriori notizie.      
 
Roma, 25 febbraio 2014
 

CGIL CONI   UIL CONI     FIALP CONI    USB CONI    UGL CONI
C. Arnone     A. Ponci        F. Tiddi           M. Fofi     M. Palladino

 
 



  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico