1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina
 

News

 

Presidenza del Consiglio dei Ministri, lavoratori a rischio - Dichiarato lo stato di agitazione

 
 

Comunicato Fp-Cgil, Diprecom, Snaprecom, Uilpa 


Roma, 16 luglio 2014

Fp-Cgil, Diprecom, Snaprecom e Uilpa hanno dichiarato o ieri lo stato di agitazione del personale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Le quattro Organizzazioni sindacali di categoria hanno espresso la propria preoccupazione per la sorte dei lavoratori delle sedi distaccate della Scuola Nazionale dell'Amministrazione - Acireale, Bologna e Reggio Calabria - soppresse in forza dell'articolo 21 del decreto legge n. 90 del 24 giugno 2014, che rischiano di essere posti in mobilità obbligatoria come già accaduto ai colleghi di ruolo del Turismo.

Il tutto si innesta nell'ambito di una protesta di più ampio spettro nei confronti della Presidenza del Consiglio dei Ministri, intesa all'immediato ripristino di corrette relazioni sindacali attraverso le quali affrontare una serie di problematiche delicate che investono i lavoratori e verso le quali diventa sempre più intollerabile il totale disinteresse dell'amministrazione.

Occorre pervenire, in tempi rapidi, ad un accordo sulla mobilità del personale ed al ripristino - reale - del diritto di opzione del personale di ruolo nonché alla risoluzione di ulteriori questioni che stanno producendo gravi danni ai lavoratori, tra cui segnaliamo l'inerzia dell'amministrazione nella pubblicazione della nuova graduatoria del concorso interno a seguito della sentenza pronunciata dal Tribunale di Roma.

Il conseguente fermo delle progressioni di carriera, il blocco della contrattazione nazionale, la mancanza di accordi che tutelino il personale di ruolo in tutti quei casi in cui il trasferimento di funzioni e di competenze e la soppressione di sedi e di uffici impongono d'imperio la riallocazione delle risorse umane interessate, stanno arrecando grave pregiudizio ai lavoratori.
Fp-Cgil, Diprecom, Snaprecom e Uilpa sollecitano l'Amministrazione a porre in essere gli opportuni rimedi e chiedono l'abrogazione della norma che sopprime le sedi distaccate della Scuola Nazionale dell'Amministrazione. In assenza di risposte concrete,  le quattro categorie non cesseranno dallo stato di agitazione.

 
 
 
 
 
 
 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico