1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina
 

News

 
Auto di servizio presso gli Uffici di Esecuzione Penale Esterna
 

  Roma 24 febbraio 2015
 

Al Capo del DAP
Pres. S. Consolo
 
Al Vice capo DAP
Dott. L.Pagano
 
Al Direttore del Personale e della Formazione
Dott. R. Turrini
 
Alla Direzione Generale EPE
 
e, per conoscenza 
 
All'Ufficio per le Relazioni Sindacali
Dssa P.Conte


 
Oggetto: Auto di servizio presso gli Uffici di Esecuzione Penale Esterna
 

 Abbiamo  ampiamente rappresentato  le gravi condizioni di disagio operativo e professionale in cui versano gli UEPE  e le  problematicità che rendono la situazione  operativa evidentemente drammatica: la grave carenza di personale amministrativo e di servizio sociale ( professionalità specifica del settore); la carenza di dirigenti (molti Uffici risultano vacanti); le  difficoltà organizzative e gestionali; la carenza di risorse economiche e strumentali;  sono solo alcuni ma fondamentali fattori che stanno creando forti disservizi al sistema e difficoltà ai lavoratori che quotidianamente  con senso di responsabilità danno seguito al compito istituzionale  cui afferiscono.
A tutto ciò si aggiunge  una questione  che poniamo all'attenzione di codesta amministrazione  e rispetto alla quale chiediamo risposte ed un serio intervento. Ci riferiamo all'uso delle auto negli Uffici di esecuzione penale esterna.
A seguito della impossibilità di rinnovare i contratti per le auto a noleggio necessarie agli assistenti sociali per lo svolgimento del loro intervento professionale sul territorio, ci risulta che l'Amministrazione ha acquistato alcune auto finalizzate a tale scopo , ma per risparmiare pare che le auto abbiano la targa intestata alla Polizia penitenziaria e  per tale motivo devono essere guidate esclusivamente da un appartenente al corpo di PP.
Ci risulta che non  tutti gli UEPE sono in grado di poter disporre di personale di  P.P. disponibili a tale scopo  e che alcuni UEPE per tale motivo non hanno acquisito  le auto assegnategli che sono tutt'ora in giacenza.
La situazione  se non evidenziasse tutta la sua criticità e drammaticità in quanto sta facendo ovviamente rallentare   le attività degli Uffici,  potremmo  definirla grottesca ma soprattutto scandalosa per tutta una serie di motivi  non da ultimo e non da poco  quello che a pagarne le spese sono i lavoratori e l'utenza .   
 

Ci chiediamo e chiediamo  come sia possibile che l'amministrazione centrale  avvalli  tale disfunzione senza  dare cenno di un proprio intervento? E ancora, qualora già fosse intervenuta nel sensibilizzare i vertici territorialmente competenti, i Provveditori,  come è possibile che molti di essi non  hanno ancora provveduto  nel  favorire tale servizio?
Attendiamo risposte certe senza se e senza ma ed in tempi brevi, lo dobbiamo ai lavoratori sui quali non può più ricadere la responsabilità dei disservizi causati dal pressapochismo dei vertici istituzionali  e lo dobbiamo anche  alla cittadinanza tutta. Non siamo più disposti a tollerare oltre.
Restiamo in attesa di sollecito riscontro
 

La coordinatrice nazionale
Lina Lamonica
 

 


 
 
 

 
 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico