1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina
 

News

 
APPELLO AL VOTO
 

Elezioni RSU 3 - 4 - 5 Marzo 2015
 

Oramai ci siamo: dal 03 al 05 marzo prossimo si tengono le elezioni per il rinnovo delle RSU.
 
Sono elezioni importanti per due ragioni essenziali: si rieleggono le Rappresentanze sindacali aziendali unitarie che dovranno gestire le contrattazioni territoriali, e si misura la reale rappresentatività delle sigle sindacali in base ai voti dati ad ogni lista presentata.
 
E mai come questa volta, in previsione della riforma della P.A. e dei progetti di questo Governo che si prefigurano sui pubblici dipendenti, a cui però viene negato il rinnovo del Contratto dal 2010, sarà importante andare a votare e votare la lista FP CGIL.
 
La FP CGIL ha scelto come slogan di queste elezioni la frase "Siamo un'altra storia".
 
Ebbene sì, siamo un'altra storia perché con coerenza, nell'immobilismo di altre sigle sindacali, abbiamo contrastato, già nel 2009, l'idea Brunettiana del fannullismo trasversale dei pubblici dipendenti criticando da subito l'introduzione di quel Sistema di Valutazione che trova oggi una espressione rivista da parte dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli o peggio ancora nel DPCM presentato dal MEF.
Un Sistema di valutazione per il quale abbiamo espresso la nostra contrarietà perché troppo nella libera discrezionalità del Dirigente di turno che non tende a migliorare la prestazione dei lavoratori, ma è volto più a determinare e legalizzare eventuali azioni punitive dell'Amministrazione.
 
Con coerenza e caparbietà in questi 2 anni abbiamo seguito la fusione dei Monopoli con le Dogane  segnalando dall'inizio l'assurdità organizzativa di tale operazione dettata solo da necessità legate alla "spending review",  non mancando di  denunciare sin dall'inizio la situazione iniqua che vedeva il personale diviso in Sezioni con differenze stipendiali tra loro malgrado fossero dipendenti della stessa Amministrazione.
Con la stessa caparbietà abbiamo affermato e ottenuto mediante la contrattazione, come unico mezzo reale di determinazione delle regole del rapporto di lavoro,  un Accordo con decorrenza 01.01.2013 che rispondesse a tale necessità stabilizzando nelle buste paga dei lavoratori dei Monopoli parte di salario accessorio rendendolo fisso e ricorrente a copertura parziale del differenziale dell'indennità di Amministrazione. Ora il processo organizzativo sta trovando il suo equilibrio e crediamo non si debba più tornare indietro, ma anzi rilanciarlo in avanti per migliorarlo. Ora continuiamo nel nostro impegno per raggiungere, in applicazione della norma vigente, il superamento definitivo delle due Sezioni e rendere finalmente uguali i dipendenti dei Monopoli e delle Dogane.
 
Con tenacia e con molte difficoltà, a seguito della nostra nota, inviata al Sottosegretario e utilizzata da vari parlamentari, che ha trattato veramente nel merito la questione degli idonei dei passaggi dalla 2^ alla 3^ Area, si è addivenuti nell'ultimo semestre 2014 alla definizione normativa che rendesse possibile il diritto alla carriera di questi lavoratori, su cui non molliamo e su cui abbiamo già chiesto all'Amministrazione un incontro per definire al più presto tali passaggi che devono avvenire quanto prima. E su questa linea continueremo la nostra battaglia.
 
Con fermezza abbiamo sostenuto sui tavoli l'esigenza di un Sistema Indennitario nuovo e più rispondente alle realtà lavorative, chiedendo di attivare le contrattazioni locali ai Monopoli e difendendo le specifiche attività lavorative degli Uffici Operativi delle Dogane che più di tutti sono in prima linea a svolgere l'attività istituzionale dell'Agenzia.
 
Con senso costruttivo volto a tutelare l'interesse dei lavoratori abbiamo ottenuto un Accordo con l'Agenzia che "portasse a casa" parte consistente del salario accessorio anno 2013 inducendo l'Amministrazione ad anticipare i Fondi con somme a sua disposizione visto il ritardo del decreto per l'assegnazione dei fondi previsti dal c. 165, dando così la possibilità di coprire il vuoto salariale che nel tempo si sta accumulando per il mancato rinnovo contrattuale.
 
Di fronte a noi inoltre ci sono nuove sfide che riguardano l'intera riforma della Pubblica Amministrazione, la definizione delle progressioni economiche in corso e la trattazione di nuove progressioni economiche a partire dal 2015 oltre che la mobilità nazionale del personale superando le criticità della scorsa procedura.
 
Maggiori e più precise risposte pretenderemo dall'Agenzia per risolvere i vari problemi che sono fermi sul tavolo, consci che sarà il voto che le colleghe ed i colleghi ci daranno alle elezioni RSU a determinare la forza che avremo su quei tavoli per migliorare le nostre condizioni di lavoro.
 
QUESTO E' STATO, E' ORA, E SARA' IL NOSTRO MODO DI FARE SINDACATO, a volte forse commettendo anche qualche errore di valutazione, ma cercando di stare sempre di più a fianco dei lavoratori in maniera pragmatica e tempestiva.
 
A voi la scelta di decidere da chi farvi rappresentare sapendo che non è con l'insulto e la demagogia che si contrastano scelte scellerate dei Governi o delle Amministrazioni, ma con la coerenza delle proprie idee e dei propri comportamenti, entrando nel merito delle questioni utilizzando  il metodo della contrattazione e, laddove fosse necessario, con la reale mobilitazione del personale in manifestazioni e in scioperi affinché si possa sperare sempre di cambiare qualcosa.
 

"SIAMO UN'ALTRA STORIA"
Vota e fai votare la lista e i candidati FP CGIL

 
 

 
 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico