1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

Quesiti medici

Il 5% della libera professione intramoenia

Quesito
Nell'Azienda dove lavoro è in atto un lungo braccio di ferro su molte questioni ma in particolare su quel comma del CCNL che definisce il 5% della massa dei proventi della l.p. intra.
L'Azienda colpevolmente non ha accantonato nulla per 2004-2006 e ha provato ad incolpare il sindacato
Poi ha provato a dire che il 5% va calcolato non sulla massa dei proventi al netto delle ritenute ma sulle ritenute (cioè il 5% delle ritenute).
Ma questo è folklore.
Avrei quindi bisogno, oltre alla conferma della corretta interpretazione del calcolo del 5%, di qualche informazione sulle modalità di distribuzione della somma, con qualche esempio di come hanno fatto in altre Aziende. So che c'è chi l'ha utilizzata per l'ECM, per l'assicurazione, altri per settori che non possono svolgere la l.p. La definizione di ridotte possibilità di svolgere la l.p. è peraltro ambigua perchè se guardiamo a quanto c'è a disposizione in Azienda quasi nessuno la può svolgere (non ci sono camere a pagamento nè ambulatori), se guardiamo alla specialità ci addentriamo in un terreno delicato, (p. es. da noi quasi tutti i rianimatori fanno l.p. intra ed extra sia come rianimatori che come pediatri o dentisti), chi veramente ne è escluso è la Direzione Sanitaria, la Farmacia e il Trasfusionale, l'Emato-Onco.

Risposta
La Libera professione Intramoenia resta regolamentata, sostanzialmente, dal CCNL 08.06.2000.
Il quesito posto è stato regolamentato con l'art. 57 del suddetto CCNL, del quale vengono riportati i punti di maggiore interesse inerente il quesito stesso:

ART. 57 Criteri generali per la formazione delle tariffe e per l'attribuzione dei proventi

1. I criteri per l'attribuzione dei relativi proventi ai dirigenti interessati nonchè al personale che presta la propria collaborazione sono stabiliti dall'azienda con apposita disciplina adottata con le procedure dell'art. 54, comma 1.

2. Nella fissazione delle tariffe le aziende terranno conto dei seguenti criteri generali:
Omissis...

i) un'ulteriore quota della tariffa - da concordare in azienda ai sensi dell'art. 4, comma 2 lettera G) comunque non inferiore al 5% della massa di tutti i proventi dell'attività libero professionale, al netto delle quote a favore delle aziende, è accantonata quale fondo aziendale da destinare alla perequazione per le discipline mediche e veterinarie - individuate in sede di contrattazione integrativa - che abbiano una limitata possibilità di esercizio della libera professione intramuraria. Dalla ripartizione di tale fondo non può derivare per i destinatari un beneficio economico superiore a quello medio percepito dai dirigenti che espletano l'attività libero professionale, secondo criteri stabiliti in sede aziendale.

Dal che si evince:

1. La massa economica su cui calcolare il 5% è quella corrispondente all'ammontare di tutti i proventi derivanti dalle prestazioni in LPI, detratta la quota corrispondente alla quota parte spettante all'azienda (di norma intorno al 5-10% degli introiti);

2. Tale quota economica deve essere accantonata e quindi erogata a quelle figure professionali che abbiano una limitata (oppure nessuna) possibilità di svolgere l'esercizio della L.P.I.;

3. I destinatari della ripartizione di tali quote economiche non devono usufruire di un beneficio economico superiore a quello medio percepito da chi ha svolto le prestazioni in LPI;

4. Il tutto deve essere regolamentato tramite gli accordi sindacali aziendali.

5. La riscossione di tali quote da parte degli aventi diritto con le modalità previste dalla normativa sopra richiamata è un diritto di esigibilità da rivendicare (qualora l'azienda dovesse opporre rifiuto) davanti al giudice del lavoro.

La via maestra per superare i contenziosi aziendali è quella di regolamentare tale materia nelle "Linee guida regionali" ai sensi dell'Art. 9 del CCNL.

Nel testo della Campania è previsto che una ulteriore quota del 5% degli introiti (al netto della quota dell'azienda ed al netto della quota da destinare agli operatori di cui sopra) possa essere destinata alla formazione, alla assicurazione, etc.



  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico