1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina
 

News

 
Nota su sistuazione salute mentale e REMS
 

Concluso il Forum Salute Mentale di Pistoia, che ha visto riaffermare, fra le circa 300 persone presenti, tutte le ragioni che da tempo sono parte centrale della nostra elaborazione, basate sulla qualità del lavoro e dei servizi (Centri di salute mentale aperti nelle 24 ore, SPDC no restraint, piena integrazione sociosanitaria, ecc.), sentiamo il bisogno di tornare a confrontarci sui questi temi, partendo da ciò che oggi rappresenta sicuramente l'attualità più stringente per la salute mentale, visto che rischia di riproporre quella logica manicomiale che con la 180 doveva superarsi: le REMS. A tre mesi dalla chiusura degli OPG , più di 300 persone risultano ancora internate (erano 708 a marzo), le regioni risultano in gran parte inadempienti, non solo rispetto all'attivazione delle REMS, ma anche per quanto riguarda i progetti individuali di cura e riabilitazione, e l'adozione di misure alternative alla detenzione, così come dettato dalla L. 81.
Inoltre, c'è il problema di Castiglione delle Stiviere, che accoglie oltre 200 persone, provenienti anche da altre regioni, rispetto ai 120 posti letto, e quello di Barcellona Pozzo di Gotto, dove sono ristrette ancora 64 persone, visto che la Regione Sicilia non ha ancora completato il trasferimento delle competenze sanitarie dall'amministrazione penitenziaria al sistema sanitario. 
Vi chiediamo, pertanto, di procedere ad una compiuta ricognizione, regione per regione, dello stato di applicazione ed attuazione della L. 81, con particolare riguardo a quanto stanno facendo i dipartimenti per la presa in carico dei propri internati, ed allo stato di attuazione delle REMS, che, lo ribadiamo, devono essere strutture transitorie, e non si devono sostituire, di fatto, agli OPG (le abbiamo, infatti, definite miniopg), con una attenzione particolare a tutto ciò che riguarda il personale (dotazioni organiche, tipologia di rapporti attivati, professionalità presenti, ecc.) Tale ricognizione sarà utile per i lavori del gruppo nazionale salute mentale, che intendiamo convocare nella prima metà di settembre, per fare sintesi su quello che sta accadendo nei vari territori e nei dipartimenti, riguardo la salute mentale, anche a seguito, appunto, della chiusura degli OPG, e costruire almeno un paio di iniziative nazionali sul tema del lavoro, delle pratiche, dell'integrazione sociosanitaria, indispensabile per la realizzazione di percorsi di cura individuali.

Vi chiediamo di far pervenire alla struttura nazionale quanto richiesto, nei prossimi giorni vi comunicheremo la data per la riunione del gruppo, che contiamo di poter organizzare in videoconferenza, per permettere la più ampia partecipazione da tutti i territori.
Fraterni saluti

p.FP CGIL
Denise Amerini
Resp. naz. SSAEP, salute mentale,
dipendenze, salute in carcere

 
 
 
 



  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. RT @fpcgilbo: @Bologna @FpCgilNazionale @FPCGILER @CgilBologna Minacce e insulti a Delegato e Funzionario della FP-CGIL di Bologna - "Nonâ€... 22 ore fa 18/07/2019 09:08 1151750613866287105
  2. RT @cgilnazionale: La scomparsa di #Camilleri lascia un grande vuoto di passione civile. La sua vita e il lavoro sono sempre stati testimonâ... ieri 17/07/2019 12:42 1151442162745262080
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico