1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

News

 
Comunicato sui precari


SUPER AIFA E I PRECARI DIMENTICATI


Ieri 20 luglio, al decreto legge Enti Locali in discussione alla Commissione Bilancio del Senato, sono stati presentati una serie di emendamenti del Governo. Particolarmente attiva si è rivelata la Ministra Lorenzin che ha presentato due emendamenti: uno per il potenziamento dell'AIFA e uno l'attività di monitoraggio e programmazione della Ministero della salute.
Con il primo dei provvedimenti proposti il personale dell'Agenzia Italiana del Farmaco passerà da 389 a 630 unità, con un onere economico di 2.750.000 di euro per il 2016, di 8.250.000 per il 2017, di 13.750.000 per il 2018 e 16.500.000 a partire dal 2019.I profili che verranno incrementati nel corso del triennio, 22 sono dirigenti di II fascia (9 amministrativi e 13 sanitari), 101 saranno le assunzioni tra i dirigenti delle professionalità sanitarie e 118 nuovi assunti riguarderanno il personale del comparto.E' prevista anche la stabilizzazione del "personale non di ruolo che, alla data di pubblicazione del bando di concorso, presta servizio, a qualunque titolo e da almeno sei mesi, presso la stessa agenzia".
Dunque, nei piani della Ministra Lorenzin c'è una Super AIFA con più soldi, più personale e stabilizzazione dei lavoratori precari.
Bene. Finalmente si riparte con il potenziamento delle strutture pubbliche, dopo anni di stasi immotivata . E il Ministero della Salute ?Dimenticato o quasi.
Allo stesso provvedimento è stato proposto un altro emendamento che prevede una spesa di 3,1 mln per il 2015 e di 2,3 mln per il 2016, per il potenziamento delle misure di sorveglianza dei livelli dei controlli di profilassi internazionale .Inoltre, viene previsto un incremento di spesa di 400mila euro per il 2015 e di 1,1 mln a decorrere dal 2016 per le esigenze di ricorrere a specifiche professionalità ad alta specializzazione che non possono essere reperite con il personale di ruolo dello stesso dicastero, alfine di potenziare le attività di accesso ed ispettive presso le strutture del Ssn.Probabilmente, se l'affare andrà in porto, si assumeranno gli ormai leggendari 30 medici specialisti che sono svaniti con la finanziaria del 2015.
Senza pensare a nessun incremento dei lavoratori delle Aree funzionali ormai ridotti all'osso da un decennio di tagli indiscriminati operati da tutti i governi .Insomma le briciole.
E dopo il danno? La beffa !!!
I lavoratori precari del Ministero della Salute sono stati completamente dimenticati.
Con sei mesi di servizio all'AIFA c'è chi avrà la possibilità di essere stabilizzato, mentre al Ministero della Salute 31 lavoratori delle aree funzionali ormai in servizio da nove anni, il prossimo 31 dicembre 2015 perderanno il proprio posto di lavoro .Per non parlare degli oltre 140 Dirigenti delle professionalità sanitarie precari istituzionalizzati da tempo immemore .Per loro non è stato mai previsto un percorso di stabilizzazione . Precari a vita .Insomma, si intravede una strategia molto preoccupante per il Ministero della Salute : riduzione al minimo delle attività ed esaurimento del relativo personale .Mentre per le Agenzie che negli anni hanno depredato le competenze del Ministero, sempre più dipendenti e competenze maggiorate . 

CHIEDIAMO UN URGENTE INCONTRO CON LA MINISTRA LORENZIN E LA RIAPERTURA IMMEDIATA DEL TAVOLO PRECARI CON L'AMMINISTRAZIONE CON RICHIESTA DI MODIFICARE L'EMENDAMENTO ATTUALMENTE PRESENTATO INSERENDO LA STABILIZZAZIONE DEL PERSONALE PRECARIO IN SERVIZIO PRESSO IL MINISTERO DELLA SALUTE.






  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico