Logo FP CGIL

www.fpcgil.it

 

News

 
Ufficio stranieri - impronte digitali
 

Roma, 1 febbraio 2016  

Al Vice Capo del Dipartimento           
per le politiche del personale        
dell'amministrazione civile e per le      
risorse strumentali e finanziarie            
Prefetto Claudio Sgaraglia                       
                                               
Al Capo della Segreteria del                                       
Dipartimento di P.S.                  
Vice Prefetto Maria Forte          
       SEDE    

Oggetto: Personale civile impiegato presso gli sportelli immigrazione e gli Uffici stranieri delle Questure.      

 Con la presente nota s'intende segnalare a codesta Amministrazione un aspetto operativo, già più volte rappresentato, che con l'entrata in vigore del sistema per la gestione del nuovo permesso di soggiorno conforme al reg.CE380/2008 sta assumendo particolare rilevanza. La procedura, infatti, prevede che il personale dello sportello o dell'Ufficio debba  identificare le persone attraverso la visione del passaporto e con il rilievo delle impronte digitali. A tale operazione, mediante rilievi dattiloscopici, è adibito anche il personale civile impiegato presso quegli Uffici, peraltro già sottoposto a particolare disagio lavorativo vivendo a tutt'oggi, per la gran parte, una condizione di precariato. Al riguardo, come più volte ribadito, l'attività di raccolta delle impronte digitali è una funzione di polizia giudiziaria e, pertanto, la stessa non può che essere svolta da personale della Polizia di Stato, che riveste questa qualifica, e non dal personale civile.
 Comprendiamo le motivazioni sottese a questa esigenza, dovuta alla carenza di personale presso i suddetti Uffici, ma continuiamo a ritenere improprio l'utilizzo dei lavoratori dell'amministrazione civile in funzioni di polizia e, pertanto, reputiamo necessario che le funzioni e le procedure debbano essere chiaramente definite attribuendo al personale civile e a quello di polizia le competenze peculiari del proprio ordinamento. Si ringrazia e si resta in attesa di riscontro.             

                      Il coordinatore nazionale        
                     FP CGIL Ministero interno        
                             Fabrizio Spinetti

 
 
 (47.29 KB)downlodad del documento (47.29 KB).
 
 
 
 
 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito