Logo FP CGIL

www.fpcgil.it

News

Ministero del lavoro e INPS sul Fondo di Integrazione salariale



Questi primi mesi del 2016 sono segnati dalla produzione massiccia dei decreti previsti nelle varie deleghe del Jobs act,
cui spesso fasnno seguito note interpretative da parte sia del Ministero del lacvoro cghe dell'INPS.
Si tratta di strumenti su cui è opportuno soffermarsi sia per verificare con seguire gli orientamenti applicativi
di norme che a volte sono scritte con qualche imprecisone ma anche per il valore implicito dei temi trattati.
E' il caso dei due allegati di oggi, che trattano entrambi del Fondo di integrazione salariale.
la prima è la nota n.40/3223 del Ministero del lavoro e delle politiche sociali avente come oggetto: "Raccordo disciplina
ammortizzatori sociali in deroga e istituzione del Fondo di Integrazione Salariale".
Come si cpmprende il contentuto è molto semplice: si può scegliere, indisttintamente, o lo strumento della cassa in deroga o della prestazione del fondo (assegno ordinario).
L'equipollenza dei due strumenti è sostanzialmente garantita sia per gli importi che per la durata così come sotto il profilo pensionistico.
Il secondo, prodotto dalla Direzione centrale sostegno al reddito dell'INPS, è la circolare n. 30 e parla del decreto elgislativo 148, del 2015
"recante disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro...."
Crediamo sia giusto dire che il testo rappresenta un vero e proprio compendio per quanto attiene i Fondi
Solidarietà bilaterali e del Fondo di Integrazione salariale.
Qusto ultimo deve sempre di più assumere importanza nel nostro lavoro, dato che si tratta del Fondo in cui sono ricompresi
tutti i nostri settori privati, con versamento contributivo all'INPS.
Detto fonso ha sostituito, dal 1 gennaio 2016, il Fondo residuale istitutito dalla legge Fornero, con la grande novità che ad esso
aderiscono tutte le aziende che abbiano almeno cinque dipendenti (come media del semestre precedente).

 

 (373.66 KB)Nota (373.66 KB).
 (341.41 KB)Circolare n.30 del 12-2-2016 (341.41 KB).
 
 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito