Logo FP CGIL

www.fpcgil.it

News

Protocollo per il precariato medico in Piemonte

Il 18 giugno 2007 è stato raggiunto un accordo fra le OO.SS. della Dirigenza (Medica-Veterinaria, nonchè Sanitaria, Professionale, Tecnica ed Amministrativa) e la Regione Piemonte in materia di assunzioni (alla luce del dettato della Finanziaria 2007) e di stabilizzazione del precariato.

Il nostro giudizio è complessivamente positivo in quanto con questo accordo la Regione Piemonte si impegna:
1) alla progressiva riduzione del fenomeno del precariato;
2) al progressivo superamento del ricorso alle esternalizzazioni [punto inserito nell'accordo grazie ad un preciso impegno della nostra Organizzazione];
3) alla stabilizzazione di quelle posizioni di lavoro dirigenziali oggi coperte con forme contrattuali diverse, purchè non collegate ad attività a progetto e/o a scadenza (punto 2);
4) alla stabilizzazione prioritaria di quelle posizioni professionali in cui i servizi sono assicurati in modo rilevante da personale non strutturato (SERT, servizi di epidemiologia, servizi oncologici, servizi di epidemiologia, servizi farmaceutici, servizi veterinari, ecc.), nonchè di quelle posizioni lavorative collegate alle attività di emergenza/urgenza (punto 3);
5) a garantire la copertura del turn-over laddove la non copertura (al fine di ridurre le spese per il personale, così come previsto in Finanziaria) non permetterebbe il mantenimento dei livelli di assistenza attualmente in essere (punto 4).

Infine l'accordo prevede che le singole aziende, a cui è demandato il compito di applicare quanto previsto dal protocollo, debbano obbligatoriamente confrontarsi su tali materie con le OO.SS., mentre a livello regionale è previsto un ulteriore attività di monitoraggio (punto 5).

La FPCGIL Medici, da sempre impegnata per la stabilizzazione del precariato medico e veterinario, continua la sua battaglia per l'occupazione in tutte le Regioni.

Testo del Protocollo sul precariato medico in Piemonte.
 
 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito