1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

News

MIUR:Comunicato - Un Ministero alla frutta


Roma, 10 Marzo 2016

Continuano a pervenirci documenti approvati e sottoscritti dai lavoratori da tutte le parti d'Italia che segnalano la situazione di insostenibilità ormai acclarata in modo uniforme in tutto il territorio nazionale.

La carenza negli organici che aumenta vertiginosamente a causa dell'età media elevata dai lavoratori, l'assenza di concreti segnali che rimettano in moto meccanismi occupazionali, le condizioni di super lavoro non retribuito, il mancato rispetto del contratto di lavoro rispetto alla fruibilità di diritti come le ferie, la perenne emergenza da scadenza, la questione mai risolta del personale distaccato dalla scuola, il progressivo degrado delle condizioni organizzative del servizio sono gli elementi costanti che caratterizzano questi documenti.

Che in molti casi sono stati inviati anche agli Uffici politici i quali bellamente li restituiscono senza colpo ferire ai dirigenti degli Uffici interessati, quasi il problema fosse solo loro. Una sorta di indifferenza ostentata ogni qualvolta noi abbiamo posto questi temi al Ministro ed ai suoi diretti collaboratori.

Per questo riteniamo utile inviarvi alcuni di questi documenti, ordini del giorno sortiti da assemblee e prese di posizione sindacale a livello regionale, anche al fine di rendere comune la valutazione sulla gravissima situazione di degrado dei nostri Uffici.

E per questo teniamo non più procrastinabile l'avvio della mobilitazione su base nazionale: il rispetto della dignità dei lavoratori e l'efficacia del servizio sono condizioni intrecciate, non è più possibile rincorrere scadenze senza nessun intervento volto a migliorare le condizioni organizzative e confidando solo sul senso di responsabilità dei lavoratori, che da solo è chiamato a sopperire alle carenze ed alla mancata volontà politica di porre rimedio ad una situazione così critica.

Sulla contrattazione nazionale: siamo in attesa di una convocazione, che dovrebbe essere imminente, per chiudere l'accordo sul FUA 2015. La chiusura di questo accordo ci consentirà di aprire immediatamente il confronto sul 2016 e in tale ambito formalizzare l'accordo che impegna concretamente le risorse previste per le progressioni economiche e poter procedere così alla definizione dei criteri che comporranno il bando relativo. In tale percorso ricordiamo devono ancora essere affrontate materie delicate come la mobilità dei lavoratori, i criteri di nomina dei revisori e l'utilizzo dei fondi europei nella contrattazione.
Su tutti questi temi vi terremo puntualmente informati.

FP CGIL NAZIONALE
   Claudio Meloni 

 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico