1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Io Lavoro Pubblico

 
 
Consulta On line.
 
 

 
 
Esperto risponde.
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 
Rassegna stampa.
 
Contenuto della pagina

News

Giustizia: Cgil e Fp Cgil, manca personale, la riforma più urgente deve partire dall'organico


COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO
CGIL NAZIONALE - FP CGIL NAZIONALE


Roma, 15 giugno 2016

"Mancano giudici e personale amministrativo, quello del CSM è l'ennesimo grido d'allarme e non può essere ignorato. La riforma più urgente di cui ha bisogno la Giustizia è quella riguardante l'organico: nuovi concorsi, anche per assorbire i precari, formazione e riqualificazione del personale, sono queste le priorità a cui il Governo deve dare risposte rapidamente". Così Cgil nazionale e Fp Cgil nazionale, in una nota congiunta, commentano le anticipazioni di stampa relative a una delibera del Consiglio Superiore della Magistratura, che a quanto si apprende dovrebbe essere approvata oggi, sulla carenza di personale negli uffici giudiziari e la conseguente necessità di un intervento. 

"La Cgil lo dice da tempo: non c'è innovazione tecnologica che possa cancellare la cronica mancanza di personale dei nostri tribunali e non si può confondere lo strumento con chi poi dovrebbe farlo funzionare", prosegue la nota. "Mancano cancellieri, amministrativi giudiziari e magistrati, e senza il loro lavoro - sostengono Cgil e Fp - qualunque riforma o innovazione non potrà mai raggiungere l'obiettivo fondamentale per il nostro Paese di una giustizia più celere ed efficace".

"Alla luce di tutto questo è paradossale la vicenda dei precari della giustizia, che da sette anni, impiegati in tirocini formativi retribuiti 400 euro al mese, coprono in tanti territori i vuoti di organico e per i quali non si riesce a trovare soluzione - ricordano confederazione e categoria - con un insostenibile rimpallo di responsabilità tra Regioni e Ministero della Giustizia".

"Il rischio - continua la nota - è che si lascino sguarniti punti importanti del nostro territorio dove sarebbe invece necessario implementare il numero di magistrati, come Reggio Calabria, o che non si riescano a gestire con personale adeguato processi importanti come Aemilia. Per questo il Presidente del Tribunale di Reggio Emilia qualche settimana fa ha preso carta e penna e ha scritto al Ministro lamentando forti difficoltà organizzative".

Per Cgil e Fp Cgil "la mobilità del personale dalle province e dalla Croce Rossa Italiana non ha prodotto i risultati sperati e non può essere l'unica modalità di reclutamento in una situazione di incolmabili carenze". "Insomma - ribadiscono in conclusione - la riforma più urgente parte dall'organico: occorrono nuovi concorsi, è doveroso trovare una soluzione di continuità che preveda una vera forma contrattuale per i precari, ed è necessario un percorso di formazione e di attuazione delle procedure di riqualificazione per il personale interno, passando anche attraverso una riscrittura dei profili professionali".

 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico