Logo FP CGIL

www.fpcgil.it

News

IL PUNTO SULLA RIFORMA, LA BEFFA DEL COSIDDETTO CONCORSONE E LE COLPE DEGLI ARCHEOLOGI

IL PUNTO SULLA RIFORMA,  LA BEFFA DEL COSIDDETTO CONCORSONE E LE COLPE DEGLI ARCHEOLOGI  

Ci pare opportuno, una volta chiusa una importante fase negoziale, aprire una finestra sulla riforma cercando di fare il punto su quanto sta avvenendo a seguito della prima riforma.  La fase del rilancio dei musei autonomi  si pu˛ dire avviata e i risultati si dovrebbero iniziare a vedere. A parte qualche eccezione non ci pare abbia prodotto grandi risultati: la gran parte di queste strutture Ŕ in mezzo al guado, non si intravedono grandi progetti culturali a meno che affittare qualche sito per un simposio, una mostra di mobili di design o una cena con invitati vip possa essere giudicato tale. In molti di questi siti stiamo peraltro assistendo ad un vero e proprio imbarbarimento dei rapporti interni, basti pensare al caso di Galleria Borghese, dove stiamo assistendo ad una vera e propria deriva autoritaria del dirigente, arrivato persino a minacciare il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza di  sanzioni disciplinari  solo se dovesse osare di fare il compito a cui Ŕ stato chiamato, ovvero informare correttamente i lavoratori sulle questioni che riguardano la loro sicurezza e quella dei cittadini, in un crescendo di comportamenti vessatori  verso i lavoratori e di disprezzo ostentato verso le regole delle relazioni sindacali. In questo caso peraltro la Dirigente proviene direttamente dalle fila interne, O al caso di Palazzo Ducale di Mantova dove i lavoratori, esasperati, hanno indirizzato una civilissima lettera al Direttore, alla quale lo stesso ha risposto chiedendo i nominativi di chi l'ha firmata...

continua a leggere aprendo il comunicato allegato

 (32.03 KB)download comunicato (32.03 KB).
 
 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito