1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

News

Al Ministro della Giustizia sulle dotazioni organiche del Corpo di Polizia Penitenziaria


Egregio Ministro,
dagli istituti penitenziari del nostro Paese continuano a giungere segnali allarmanti sulle precarie condizioni operative in cui il personale di Polizia Penitenziaria è costretto a lavorare. Le gravi carenze di organico costringono i Poliziotti ad effettuare orari di servizio che vanno ben oltre quanto previsto dalla normativa contrattuale - stiamo parlando di 16 ore di lavoro continuativo - e si riscontrano notevoli difficoltà a fruire del riposo settimanale e del congedo ordinario. Nei vari turni di servizio, così come nelle scorte che effettuano le traduzioni dei detenuti, il personale è ridotto al minimo ed il ricorso alle prestazioni di lavoro straordinario è talmente alto che la stessa amministrazione penitenziaria trova difficoltà nel retribuirlo. La pianta organica del personale di Polizia Penitenziaria è stata fissata con Decreto Ministeriale del 2013 in 45325 unità, ma attualmente il personale amministrato risulta di 37431 unità, con una carenza di organico di 7894 Poliziotti. Tale carenza cresce di anno in anno, poiché si perdono circa 1300 poliziotti tra pensionamenti, personale collocato a riposo per inidoneità al servizio e personale che transita al ruolo civile, mentre se ne assumono molti meno. Se si considera, inoltre, che durante l'anno in corso non ci saranno assunzioni, poiché gli unici due concorsi previsti per arruolare personale esterno all'amministrazione penitenziaria sono sospesi per irregolarità nello svolgimento della prova di esame, si evince facilmente la drammaticità della situazione e la necessità di interventi immediati. In un quadro del genere non è più tollerabile che nelle sedi extra moenia si registri addirittura un esubero di personale di Polizia Penitenziaria, come ammesso dall'amministrazione negli incontri effettuati sul tema con le organizzazioni sindacali rappresentative del comparto, come non è più accettabile che si continui a tenere personale distaccato presso enti esterni. Per questo motivo la FP CGIL le chiede di definire al più presto le dotazioni organiche del personale di Polizia Penitenziaria di tutte le sedi extra moenia e di elaborare un progetto di razionalizzazione delle risorse umane a disposizione che preveda il rientro negli istituti penitenziari del personale in esubero nelle altre sedi e di quello distaccato presso enti esterni.

Il segretario nazionale FP CGIL
Salvatore Chiaramonte



  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico