1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

News

Tre passi importanti per i Vigili del Fuoco

 
 

16.01.2017 - Facciamo nostro il documento redatto dal Coordinamento Provinciale di Fp Cgil VVF del Comando di Verona ringraziando, sin da subito, i compagni Luca Cipriani e Andrea Residori per lo spessore politico espresso con il lavoro svolto.

Nel condividere appieno quanto rappresentato nel documento, il Coordinamento Nazionale pone al centro i tre punti cardine della proposta definendola fortemente ancorata al procedimento negoziale e contrattuale come sempre rivendicato dalla Cgil.  

L'orgoglio ferito dei Professionisti del soccorso. Il nemico non è mai esistito ma i risultati non sono mai arrivati. Perché?

La proposta: "TRE PASSI IMPORTANTI PER I VIGILI DEL FUOCO"

Pochi, scarsamente retribuiti, in balia degli eventi sotto il profilo previdenziale, con una copertura assicurativa parziale contro gli infortuni, spesso costretti a lavorare con dispositivi di protezione vetusti e mezzi di soccorso obsoleti.

Sono i Vigili del Fuoco, il Corpo più amato dagli Italiani, secondo i dati ISTAT, ma anche il Corpo meno riconosciuto del Pubblico Impiego.

Questo è l'inquietante quadro che, sconfessando i sostenitori del sistema "pubblicistico", emerge dalla lettura di due interessanti e articolate elaborazioni pubblicate sul sito del Ministero dell'Economia e Finanze (conto economico 2016) e sul sito dell'ARAN (rapporto semestrale sugli stipendi dei pubblici dipendenti). Di seguito troverete alcuni dati. I file completi sono reperibili sui siti degli Enti.

Ma innanzitutto una domanda sorge spontanea: perché accade questo?

Perché la bulimia ministeriale non conosce limiti. Infatti, nonostante sia palese la contraddizione organizzativa, nei primi 15 anni di questo secolo, grazie a politiche quantomeno contraddittorie e con l'aiuto non occasionale di rappresentanti falsamente autonomi, si è sempre più sovradimensionato il sistema di controllo esercitato sui Vigili del Fuoco, che si ritrovano così completamente asserviti alla struttura prefettizia del Ministero dell'Interno, privati della possibilità di decidere una qualsiasi strategia di sviluppo del Corpo.

Non a caso, in pochi anni, la struttura prefettizia è più che triplicata, mentre i Vigili del Fuoco hanno dovuto subire tagli che hanno portato il Corpo molto vicino al collasso. Eppure, si potrebbe creare un consistente risparmio per lo Stato, migliorando nel contempo le condizioni di lavoro dei Vigili del Fuoco e la qualità del soccorso, unificando, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Protezione Civile e i Vigili del Fuoco, assegnando a questi ultimi il ruolo di cerniera nazionale nel raccordo con le Regioni e gli Enti locali.

Ma torniamo alla pessima situazione dei pompieri.

Un esempio per tutti? Negli ultimi 10 anni ai Vigili del Fuoco è stata tolta anche la possibilità di contrattare le loro condizioni di lavoro, istituendo un sistema definito "pubblicistico" che nei fatti crea una serie di distorsioni che sottraggono autonomia decisionale ai professionisti del soccorso. Strumenti di distrazione che generano una "confusione burocraticamente organizzata" tale da non permettere ai Vigili del Fuoco di individuare i responsabili di questa inaccettabile situazione (il famoso "dividi et impera" tanto ripetuto nelle sedi di servizio quando si parla del Ministero dell'Interno).

Nei fatti, dopo aver passato gli ultimi 10 anni del secolo scorso ed i primi cinque di questo a sistemare i contratti di lavoro e semplificare l'organizzazione, i Vigili del Fuoco hanno dovuto subire, dal 2006 ad oggi, un ritorno del potere burocratico, che ha distrutto quanto di buono era stato fatto in precedenza. Una situazione inaccettabile, anche in considerazione della professionalità che i Vigili del Fuoco hanno acquisito. Professionalità riconosciuta dai cittadini del nostro Paese che, a fronte della fragilità del territorio, individuano nei Vigili del Fuoco un preciso riferimento.

Qualcuno si accontenta della spicciola manutenzione di un sistema che ha già manifestato ampiamente i propri limiti. Riteniamo sia invece giunto il tempo di ritornare a progettare un grande futuro per i Vigili del Fuoco e per il nostro Paese.

Quindi, presentiamo la nostra proposta che, pur in un'ottica di razionalizzazione delle risorse, può garantire un efficace sistema di soccorso.

La nostra proposta, "Tre passi importanti per i Vigili del Fuoco":

Dotare i Vigili del Fuoco di un contratto di lavoro che ricomprenda doveri, diritti e voci retributive, annullando tutti quegli orpelli che sono contenuti negli infiniti decreti ministeriali. Con questa operazione, garantire alle lavoratrici ed ai lavoratori del Corpo una retribuzione idonea al lavoro svolto ed un trattamento previdenziale ed assicurativo adeguato alle condizioni di lavoro ed i rischi dell'attività.

Responsabilizzare la Dirigenza Tecnica del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, eliminando la sovrapposizione della struttura prefettizia e snellendo così la configurazione centrale. I risparmi dovrebbero essere impiegati per i bisogni dei territori.

Unificare, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Vigili del Fuoco e Protezione Civile, garantendo così un forte raccordo fra struttura nazionale (Vigili del Fuoco) e strutture regionali e territoriali (Protezione civile). Così facendo, si creerebbero risparmi e si riconoscerebbe il ruolo esercitato dai Vigili del Fuoco, che quotidianamente h24 svolgono una insostituibile attività multidisciplinare di prevenzione, protezione e soccorso a favore delle popolazioni.

Invitiamo, pertanto, le forze politiche a farsi interpreti di questa straordinaria opportunità di crescita del nostro Paese. 

All'interno del documento pubblicato sarà possibile visionare alcune tabelle esplicative e ulteriori contributi che oltre a completare il lavoro lo rendono più facilmente compressibile.


 

 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico