1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

News

Proposta Unitaria del 1° febbraio su Progressioni Economiche

AGENZIA DELLE ENTRATE
Incontro nazionale e tra le OO.SS. e l'Agenzia delle Entrate
Proposta Unitaria su Progressioni Economiche 2017 e 2018 allegata al verbale ufficiale della riunione.

FP CGIL, CISL FP, UIL PA e CONFSAL/SALFI ritenendo necessario perseguire l'obiettivo di valorizzazione di tutti i lavoratori del fisco, vero motore del funzionamento della macchina fiscale,
  presentano
la seguente proposta unitaria relativa a nuove procedure di progressioni economiche.
Le scriventi prima di entrare nel merito della proposta, in considerazione della oggettiva circostanza che le risorse (certe e stabili) presenti sul Fondo sono in fase di pressoché definitivo esaurimento con la conseguenza della completa paralisi del sistema di incentivazione del personale,
  chiedono
ai vertici dell'Amministrazione, qui rappresentati dal Capo del Personale, di intervenire con forza presso l'autorità politica affinché possano essere riconosciuti ulteriori, costanti ed adeguati finanziamenti del sistema incentivante in coerenza con le elevate aspettative (in termini qualitativi e quantitativi) che lo stesso Governo pone annualmente all'Agenzia quali obiettivi e mission.
                                      PROPOSTA UNITARIA
 Premessa. Sulla base degli impegni assunti con l'intesa del 14 dicembre u.s. e dei principi del vigente Contratto di Comparto in materia di progressioni economiche, FP CGIL, CISL FP, UIL PA e CONFSAL/SALFI propongono al tavolo di contrattazione la progettualità di definire oggi due accordi relativi a progressioni per l'anno 2017 e 2018. Ciò potrà avvenire utilizzando le risorse già stanziate per il 2017 (17 milioni di euro per 11.1229 passaggi) integrandole con quelle che si renderanno disponibili/definibili (nel corso del 2017) per ulteriore progressione nel 2018. Le procedure dovranno avere identici criteri di selezione.
                                                   ***
  Requisito ai fini dell'ammissione alla procedura:
2 (due) anni di permanenza nell'attuale fascia economica al 31 dicembre
2016 (al 31.12.2017 peer la procedura 2018). Ciò determinerebbe, oltre al rispetto pieno del principio stabilito dal Contratto di Agenzia, l'opportunità di dare a tutti i lavoratori continuità e chance di partecipazione alle suddette prossime procedure.

  Criteri per la formazione delle graduatorie
 Confermare il principio contrattuale che la valorizzazione dei titoli di studio/professionali e della esperienza professionale vanno combinati tra loro, in modo tale da evitare la prevalenza (nel suo valore massimo) dell'uno sull'altro (es.: Max punti 30 per anni di servizio - Max punti 30 per titoli). In particolare:
     *        Valorizzazione esperienza professionale: Prevedere un'adeguata valorizzazione degli anni di servizio nell'attuale fascia economica comunque salvaguardando la professionalità in precedenza acquisita.
     *        Valorizzazione dei titoli di studio e professionali: In coerenza con i principi già consolidati nelle precedenti progressioni economiche, proporzionati rispetto all'area di appartenenza.  

 Graduatorie:
Prevedere graduatorie nazionali al fine di consentire, per singola fascia economica, la progressione economica a chi effettivamente ha il punteggio maggiore senza creare discrasie tra lavoratori di regioni diverse.
 Queste OO.SS. si riservano la possibilità di ogni utile integrazione e/o modifica alla proposta presentata.
                                                 ***
 In considerazione del fatto che la presente proposta, così come sopra articolata, viene presentata dalle sottoscritte OO.SS. successivamente alla proposta formulata dalla parte pubblica ad avvio di contrattazione;
 in assenza di altra proposta presentata al tavolo di contrattazione, preme evidenziare, con riferimento all'ipotesi e alla tipologia di valutazione formulata sempre da codesta parte pubblica, che essa è inaccettabile così come non sono accettabili i precedenti superati modelli di valutazione previsti in precedenti progressioni. In tal senso, queste OO.SS. rinviano, peraltro, a quanto previsto nell'Intesa con il Governo del 30 novembre u.s. in materia di rinnovo contrattuale che al più configura forme di valutazione riferibili alle strutture nel loro complesso e non a valutazione individuale.
 Pertanto pongono al presente tavolo di contrattazione tali dirimenti considerazioni.
Roma,1 febbraio 2017

FP CGIL
Boldorini
Di Leo
CISL FP
Silveri

UIL PA
Cavallaro
CONFSAL/SALFI
Sempreboni
Sparacino

 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico