1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

News

Editoriale - Un piano assunzionale adeguato alle necessità del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

 
 

04.04.2017 - EDITORIALE

Da tempo la Fp Cgil VVF sta conducendo una battaglia per far assumere al più presto tutti coloro che sono nelle graduatorie ancora aperte del concorso per 814 posti per Vigili del Fuoco.

La nostra idea, all'epoca in completa solitudine, oggi sostenuta da buana parte delle altre Organizzazioni Sindacali di categoria, rimane sempre la stessa; assumere al più presto tutti gli idonei al concorso del 2008 e completare la dotazione organica reale dei Vigili del Fuoco attualmente carente di circa 3.000 unità.

A nostro avviso, il tema legato alle assunzioni è un problema di carattere prettamente economico. Per chiudere definitivamente la partita delle graduatorie 814 e garantire una dotazione organica al Corpo adeguata alle richieste che arrivano dal territorio, c'è bisogno di uno stanziamento economico adeguato concesso dall'attuale Governo.

Crediamo sia indispensabile promuovere iniziative finalizzate e rivolte ai soli idonei.

Lo faremo al più presto, coinvolgendo interlocutori della politica e dell'Amministrazione in grado di far emergere il problema della carenza di organico ma anche di rispondere alle richieste avanzate. Eviteremo l'interferire di altre figure che, pur essendo legate al soccorso e alla salvaguardia del paese, poco hanno a che vedere con il problema dell'esaurimento della graduatoria 814.

Continuiamo a sostenere la nostra posizione, autonoma e convinta, sulla necessità di un urgente piano occupazionale e sulla soluzione al riconoscimento dei volontari. Un piano che preveda la copertura delle gravi carenze di organico con l'utilizzo delle graduatorie degli idonei e l'implementazione di percorsi di riconoscimento dei lavoratori volontari. Lo faremo con trasparenza e senza ricorrere alla ricerca di patronaggio di questo o quel parlamentare o esponente politico.

Chi è in attesa da tanto tempo di un posto di lavoro, ancora difficile da raggiungere, non merita qualsivoglia strumentalizzazione politica o elettorale.

Tutti i nostri interlocutori sanno bene che il 45% di riserva concorsuale per i provenienti dalla ferma breve (VFB) doveva essere destinato per intero ai nostri volontari, a coloro i quali quotidianamente si impegnano sul territorio per garantire la salvaguardia della cittadinanza.

Sanno, altrettanto bene, che questa operazione, fallita nonostante l'intervento all'audizione alla Camera di Cgil Cisl e Uil, non ha portato i risultati richiesti e che l'unico modo per intervenire è cambiare la legge sulle percentuali di assunzione nei Vigili del Fuoco a vantaggio dei volontari VVF.

Per quanto attiene i Volontari, la revisione del DPR 64 era già stata concordata e condivisa da Cgil, Cisl e Uil nel 2015, il fatto che tale nuovo Decreto non sia stato pubblicato non attiene alla responsabilità delle OO.SS. ma interamente alla politica.

La Cgil continuerà a rivendicare un piano assunzionale; per l'immediato al fine di esaurire tutti gli idonei del concorso 814 e per un futuro potenziamento dell'organico che ci consenta di avvicinare i Vigili del Fuoco italiani agli standard europei.

Coordinatore Nazionale
FP CGIL VVF

Danilo ZULIANI

 

 


  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico