Logo FP CGIL

www.fpcgil.it

News

Archivi Notarili - Nota su criticità amministrazione

Eccellentissimo
Sig. Ministro della Giustizia
On. Andrea Orlando
per il tramite del Gabinetto del Ministro
p.c. Al Capo Dipartimento degli affari giustizia
Cons. Raffaele Piccirillo
Al Direttore Generale dell'Ufficio Centrale degli Archivi Notarili
Dott. Renato Romano

12 settembre 17

Illustrissimo Sig. Ministro della Giustizia,
L'Amministrazione degli Archivi Notarili, a seguito dell'entrata in vigore della legge 2017, n. 124, si articolerà in un Ufficio centrale, due uffici ispettivi circoscrizionali e in 91 archivi notarili distrettuali, di cui 11 dirigenziali, e 17 archivi sussidiari.Le principali attività tradizionali proprie dell'Amministrazione, come previste dalla Legge Notarile del 1913, comprendono, la conservazione ed il rilascio delle copie degli atti dei notai cessati dalle funzioni o trasferiti ad altro distretto, la gestione di un ingente patrimonio immobiliare, la c.d. continuazione dell'attività notarile (con riferimento agli atti depositati nell'Archivio dai notai, si cura la regolarizzazione di eventuali atti non registrati e non trascritti o non depositati presso i Registri delle imprese; si gestiscono le "somme e ivalori" consegnati dalle parti ai notai cessati; si pubblicano i testamenti depositati in archivio,...), nonché il controllo (formale e sostanziale) degli atti notarili mediante le ispezioni ordinarie e straordinarie (principale manifestazione del potere di vigilanza del Ministero della Giustizia sulla funzione notarile, che contribuisce alla prevenzione del contenzioso giudiziario). In occasione delle ispezioni si provvede anche al recupero delle somme concernenti l'errata liquidazione di tasse e contributi versati mensilmente o a scadenze annuali dai notai agli Archivi.
Continua a leggere scaricando il pdf allegato

 (351 KB)Download nota (351 KB).
 
 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito