1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

Dialogo sociale europeo nel settore sanitario

30 novembre

Bruxelles, 30 novembre 2017

(5 dicembre 2017) Lo scorso 30 novembre si è svolta a Bruxelles la prevista riunione di dialogo sociale del comitato settoriale  per la Sanità e I Servizi sociali. Erano presenti alla riunione rappresentanti di più di quindici Paesi membri EPSU, rappresentanti dei datori di lavoro Hospeem (European Hospital and Healthcare Employers' Association) e, nel pomeriggio, un rappresentante della Commissione Europea.
Al primo punto dell'ordine del giorno era prevista la preparazione della Conferenza che si terrà a Vilnius il 23 e 24 Maggio 2018. Il tema della conferenza sarà la prevenzione e riduzione dei disturbi muscolo scheletrici e I rischi psico sociali.  Salute e Sicurezza del lavoro negli Ospedali ma anche nelle comunità e nelle case. Il lavoro di assistenza e di cura si sta modificando in questi anni e il tema della prevenzione dei disturbi muscolo scheletrici dei lavoratori è sempre più attuale. Piani di prevenzione, organizzazione del lavoro, partecipazione delle parti sociali, saranno argomenti al centro della Conferenza. Importante sarà anche l'attenzione verso la vigilanza ed il rispetto delle norme di prevenzione e di sicurezza che svolge l'ispettorato del lavoro.Al Centro della discussione di tutta la riunione è stato il tema della Formazione Continua in Sanità.
Si sono svolte alcune presentazioni sul tema della Formazione tra le quali quella di Nico Knibbe, un esperto esterno al Comitato, che  ha presentato una relazione sulla Conferenza di Amsterdam " Working together, learning together - Switching to the learning mode" dello scorso 19-20 giugno 2017. Dalla presentazione è emerso con chiarezza l'orientamento del Comitato circa l'importanza della Formazione continua dei lavoratori che non deve essere vista come un costo ma, al contrario come un investimento. Le risorse per la formazione non possono essere legate all'andamento economico dei singoli Paesi ma ci vuole un investimento comune anche per evitare la "fuga dei cervelli" dall'Europa.

 
30 novembre

Sistema della Formazione continua in sanità in Italia

Abbiamo, insieme alla rappresentante dell'Italia in Hospeem Marta Branca, presentato il sistema della Formazione continua in sanità previsto in Italia. Gianluca Mezzadri, responsabile delle professioni sanitarie per la FP CGIL  ha illustrato attraverso delle slide la storia, le regole, le cose che chiediamo riguardo alla formazione ECM. 
A seguire anche I colleghi spagnoli hanno svolto una loro presentazione sullo stesso argomento.Il rappresentante della Commissione ha affrontato il problema della formazione soffermandosi in particolare sul tema dei migranti richiedenti asilo provenienti da Paesi che non fanno parte della UE. Ha affermato che la Commissione vuole investire su questi  lavoratori e promuoverne l'integrazione.Infine, tutto il Comitato si è espresso contro la "direttiva sulla proporzionalità" che molto probabilmente sarà votata dal Parlamento e che potrebbe includere anche I lavoratori della Sanità.
Alleghiamo l'ordine del giorno della riunione e le slide presentate alla nostra relazione.

Francesca De Rugeriis
Gianluca Mezzadri

 
 
FP Aran
 



  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico