1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

Doccia fredda della Commissione dopo il Pilastro dei diritti sociali

EPSU Comitato esecutivo 28-29 novembre 2017

Comitato Esecutivo EPSU 28-29 novembre 2017

(5 dicembre 2017) il Comitato esecutivo EPSU ha discusso dell'applicazione del Pilastro dei diritti sociali con il capo gabinetto del commissario per gli Affari sociali dell'UE Thyssen,  che non ha potuto partecipare all'incontro. Inge Bernaerts ha presentato il lavoro svolto, il rilancio del dialogo sociale nel contesto del semestre europeo, le iniziative legislative e di altro tipo e quanto è ancora da aspettarsi. Le questioni sociali sono all'ordine del giorno. I componenti del Comitato esecutivo EPSU hanno valutato i passi compiuti e hanno delineato una serie di questioni che danno un'altra realtà ai lavoratori. Il pilastro in quanto tale non ha ancora fornito nuovi diritti. Può essere usato come riferimento per i lavoratori dei servizi pubblici, ma la situazione reale sul posto di lavoro è che milioni hanno visto i salari congelati per anni e stanno perdendo il potere d'acquisto. Il Comitato esecutivo EPSU ha notato che i segnali sono in contraddizione con quanto fa fatto un'altro Commissario che ha attaccato il diritto di sciopero dei controllori del traffico aereo (ed è stato sostenuto da tutta la Commissione). Gli investimenti pubblici sono ancora in calo a causa delle misure di austerità. Il piano di investimento del piano Juncker viene utilizzato per promuovere il settore privato nei servizi pubblici. Ancora un altro commissario conduce ricerche che dovrebbero aiutare a privatizzare le aziende pubbliche. Lo fa con l'aiuto di una società che promuove e influenza l'elusione fiscale. La prima, ed unica di successo, iniziativa europea per i cittadini right2water, non è ancora stata implementata nella legislazione dell'UE nonostante il sostegno del presidente della Commissione europea. E a peggiorare le cose, i sindacalisti europei hanno avuto l'impressione che la Commissione europea non voglia portare al Consiglio la implementazione dell'accordo sociale tra sindacati e datori di lavoro nelle amministrazioni centrali al Consiglio, come previsto dall'articolo 155.2 del TFUE. Circa 10 milioni di lavoratori nelle amministrazioni centrali potrebbero essere coperti, secondo un recente studio europeo sostenuto dalla Commissione stessa.

 
epsuec

L'accordo europeo su informazione e consultazione nelle amministrazioni centrali

Nel suo discorso, la Commissione ha annunciato che "prenderà presto una decisione sull'accordo. L'accordo ha un grande valore in sé ma l'articolo 155.2 non implica l'automaticità. Per quanto riguarda la legalità, la sussidiarietà e la proporzionalità è necessario superare un certo numero di test." Il Comitato esecutivo dell'EPSU ha accolto con favore l'imminenza di una decisione dopo quasi due anni dall'adozione dell'accordo. Leggendo tra le righe, tuttavia, è improbabile che venga presa una decisione positiva. I componenti dell'esecutivo EPSU hanno sottolineato la mancanza di trasparenza e chiarezza sul processo decisionale della Commissione europea e che il testo era stato negoziato con i datori di lavoro e il sostegno della Commissione nell'attesa che sarebbe stato recepito nella legislazione dell'UE. Uno degli obiettivi principali è colmare una lacuna nella legislazione dell'UE che non prevede norme minime in materia di diritti di informazione e consultazione per i lavoratori delle amministrazioni centrali in modo analogo a quelli del settore privato. Hanno sottolineato che non sarà accettabile se la Commissione si riserva il diritto di essere il giudice degli accordi delle parti sociali. Si sono chiesti come il pilastro europeo dei diritti sociali possa essere efficace se costruito sulla sabbia. Bisogna ristabilire l'equilibrio nei i Trattati ottenuto con l'articolo 153-155 che consente alle parti sociali di essere colegislatori. Un punto che è stato sollevato dai deputati del Parlamento europeo come Agnes Jongerius (S&D)durante il vertice di Gothenbug. La credibilità della Commissione è in gioco in un contesto in cui il sostegno per l'Unione europea non può più essere dato per scontato. Molti hanno ritenuto che l'atteggiamento della Commissione sfidasse lo spirito del rilancio del dialogo sociale. L'Esecutivo EPSU lavorerà per una decisione positiva, ma allo stesso tempo si preparerà un No e adotterà tutte  le misure necessarie a tale riguardo.

 

Altre questioni discusse dal Comitato Esecutivo di EPSU
1) È stata considerata una prima nota concettuale per il prossimo Congresso EPSU. Il Congresso sarà strutturato attorno al futuro dei servizi pubblici, al futuro del lavoro nei servizi pubblici e al futuro dei sindacati nei servizi pubblici. Sono stati sollevati il ​​dialogo sociale, lo sviluppo e il finanziamento dello stato sociale e la considerazione degli sviluppi nei paesi europei non appartenenti all'UE. Sono stati approvati i rappresentanti per le commissioni che preparano il congresso.
2) Un rappresentante della rete giovanile si unirà al comitato congressuale delle risoluzioni. Viene approvato il metodo per raggiungere la parità di genere al Congresso. Al momento della registrazione le delegazioni non in ordine con la parità di genere non saranno accettate.I rappresentanti della rete giovanile parteciperanno al comitato esecutivo. Ne saranno cambiate le regole per garantire che la loro voce sia ascoltata e presa in considerazione.
3) EPSU richiede una partecipazione attiva alla Giornata internazionale della donna 2018. Le donne non possono aspettare altri 200 anni per l'uguaglianza di genere o lavorare 2 mesi e mezzo all'anno gratis a causa del persistente divario retributivo di genere. 
4) EPSU risponderà alle recenti proposte della Commissione su come colmare il divario retributivo di genere
5) Il ruolo e il contributo dei sindacati alle elezioni del Parlamento europeo del 2019 e quale tipo di iniziative potrebbero essere adottate per difendere i diritti dei lavoratori e i servizi pubblici.
6) Governance economica e indagine annuale sulla crescita della Commissione
7) Campagna di aumento salariale della CES
8) Il pilastro europeo dei diritti sociali: Le parole e le intenzioni non sono sufficienti, come la Commissione sta dimostrando di volta in volta e non può essere invocato per difendere gli interessi dei lavoratori.
9) Il fondo legale EPSU è stato aperto per sostenere l'assistenza legale per preparare una difesa degli accordi di cui l'EPSU è parte e contro le istituzioni europee che violano la  gli obblighi del Trattato
10)  Giustizia fiscale: Il lavoro di EPSU sulla giustizia fiscale: EPSU esorta il Parlamento europeo a istituire un comitato di inchiesta sui Paradise Papers
11) Orario di lavoro, direttiva sull'orario di lavoro e approccio della Commissione in una recente comunicazione. La Commissione continua  ad interpretare gli interessi datoriali ed a spingere per una maggiore flessibilità mentre rifiuta di proporre norme migliori, meno tempo di lavoro e conclusione dei contratti a zero ore
12) È stato sostenuto il lavoro dei comitati settoriali nei servizi sanitari e sociali, del governo locale e regionale, dell'amministrazione nazionale ed europea e delle utility. I risultati del lavoro nei comitati di dialogo sociale sono stati concordati.
13) L'esecutivo ha approvato l'affiliazione della UIL FPL. Il sindacato organizza i lavoratori nelle amministrazioni locali, diverse agenzie e servizi connessi, nell'assistenza sanitaria e sociale pubblica e privata e altro ancora.
14)E' stata presentata una relazione sul recente Congresso del Psi e il lavoro programmato tra l'EPSU e il PSI in materia di migrazione, giustizia fiscale e commercio.
15) Sono stati approvati il bilancio a medio termine del 2017 e il progetto di bilancio 2018.



  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico