Logo FP CGIL

www.fpcgil.it

Quesiti

Turni del sostituto del dirigente di struttura complessa


Quesito
Lavoro in un Pronto Soccorso come dirigente medico. Tre anni fa il nostro dirigente di struttura complessa è andato in pensione.
 
In seguito è stato pubblicato e espletato il concorso per la nomina del nuovo dirigente di struttura complessa, ma la nomina non è stata ancora effettuata dall'Azienda Usl.

In questi 3 anni un dirigente (l'unico con qualifica c1 del personale medico in servizio permanente) fa le funzioni di responsabile, sempre in attesa che venga nominato dal concorso il nuovo dirigente di struttura complessa.

Già tre anni fa tale dirigente si è esentato dai turni di guardia notturni, e ora non vuole più ricoprire nessun turno diverso da quello mattutino e feriale (cioè non fa nè turni pomeridiani, nè festivi).

Il quesito è appunto se il fatto di essere dirigente responsabile in sostituzione, gli dia diritto ad essere esentato dai turni di guardia come se fosse un dirigente di struttura complessa nominato in seguito a pubblico concorso.


Risposta
Di fatto, quando ad un dirigente viene formalmente affidato un incarico sostitutivo di struttura complessa per più di sei mesi, o addirittura per più di un anno, lo stesso svolge tutte le funzioni di direttore di struttura complessa (recepimento, gestione ed assegnazione delle risorse, assegnazione di compiti, funzioni ed obbiettivi, verifica e valutazione dirigenziale, etc), oltre ad avere anche le quote economiche connesse alla tipologia di incarico.

Conseguentemente, lo stesso dirigente assume anche tutte le altre modalità connesse al rapporto di lavoro (rilevazione oraria, esonero dai turni e dalla reperibilità, etc.), senza che ciò possa essere di fatto evitato.

Questo è uno dei motivi per cui bisogna sollecitare le amministrazioni a portare a termine i processi concorsuali.


 
 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito