1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Contenuto della pagina

Quesiti

Anzianità di servizio a tempo determinato


Quesito
Ho prestato servizio come dirigente medico con incarico a tempo determinato, 38 ore settimanali, per circa 14 mesi.
Dopo interruzione, il 10/03/2003 ricevo altro incarico a tempo determinato, sempre 38 ore settimanali, presso un'A.S.L.
Mi trasferisco il 26/06/2004 presso altra Azienda sempre per incarico a tempo determinato, senza interruzione di servizio.
Tale Azienda mi assume a tempo indeterminato l'11/11/2004.

Il 31/12/2005 mi trasferisco per mobilità, art. 20 CCNL, presso altra Azienda dove tuttora mi trovo in servizio.
Gradirei sapere se il servizio prestato con incarico a tempo determinato è valido per il calcolo dell'anzianità e se ho quindi maturato i cinque anni di servizio.

Risposta
Il periodo a tempo determinato senza interruzioni si somma al servizio prestato a tempo indeterminato solo ai fini della maturazione del requisito di anzianità per l'indennità di esclusività.

Ai fini dell'equiparazione ex 9°- ex 10° nonché degli incarichi dirigenziali, si valuta esclusivamente l'anzianità di servizio prestata a tempo indeterminato, incluso il periodo di prova.




  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Ora serve uno scatto per il rinnovo del contratto di dirigenti e professionisti delle Funzioni Centrali. Facciamo… https://t.co/mVUy25tnQ... 3 ore fa 29/07/2019 15:39 1155835240528695296
  2. RT @FpCgilVVF: Traditi, per i Vigili del Fuoco dal governo solo bluff! La nostra denuncia in un articolo di @repubblica ➡️ https://t.co... ieri 28/07/2019 12:45 1155429183239217157
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico