1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Io Lavoro Pubblico

 
 
Consulta On line.
 
 

 
 
Esperto risponde.
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 
Rassegna stampa.
 
Contenuto della pagina

News

Sanità: irricevibili le indicazioni del Ministro Sacconi sulla contrattazione integrativa

E' uno strumento importante per riorganizzare il sistema e rendere più efficiente l'erogazione dei servizi sanitari.
 
Comunicato Stampa di Rossana Dettori Segretaria Nazionale Fp Cgil Sanità


Apprendiamo stupiti che il Ministro del Welfare Sacconi non è più strenuo sostenitore della contrattazione integrativa, di quel sistema di relazioni contrattuali, cioè, che l'intero Governo a parole dichiara di voler valorizzare quale strumento determinante per la rimessa a funzionalità e per la razionalizzazione dell'intera pubblica Amministrazione.

Le sue dichiarazioni ed alcuni atti unilaterali avanzati dal suo Dicastero prefigurano, infatti, un vero e proprio tentativo di sospensione della contrattazione integrativa, regionale ed aziendale, a cominciare da quelle Regioni sottoposte a piani di rientro. Una vera e propria contraddizione in termini: si intende rinunciare allo strumento che più di altri indirizza risorse contrattuali per premiare merito ed efficacia dei servizi sanitari a partire proprio da quelle realtà regionali che, per le loro riconosciute difficoltà, necessitano di investimenti in quella direzione.

Un'operazione che rischia di produrre effetti esattamente contrari a quelli che a parole si dichiara di perseguire.
Vi sono, poi, due ulteriori considerazioni di merito su questa indicazione del Governo.

La prima attiene alla correttezza nei rapporti con il Sindacato: ci sono accordi precisi sottoscritti con i Governi precedenti che su questo particolare punto affermano la necessità di non sospendere assolutamente nessuna attività di contrattazione integrativa nelle Regioni sottoposte a piani di rientro.

La seconda è che le risorse utilizzate per la contrattazione integrativa sono provenienti direttamente dal Contratto Nazionale di Lavoro, senza, quindi, nessun particolare aggravio per i bilanci regionali.

Sarebbe opportuno che il Ministro Sacconi riprenda un po' di fiato e prima di continuare a dichiarare giornalmente questa o quella soluzione per questo o quel problema apra un doveroso confronto a tutto campo con le organizzazioni sindacali del Comparto.


Roma 24 Giugno 2008.




  1. Stampa
 

Noi Effepi

 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 
 

 

  1. Risorse per il riordino e per il rinnovo del contratto. Col @silp_cgil, per la Polizia di Stato e Penitenziaria, in… https://t.co/S69M07Rg... 6 ore fa 16/07/2019 15:30 1151121816741646337
  2. ++ Violenze e aggressioni, ancora pochi giorni per il corso Ecm Fad dal valore di 15,6 crediti rivolto a tutte le p… https://t.co/3HS3KZaa... 8 ore fa 16/07/2019 14:04 1151100334498045957
Join the conversation
 


Lavoro Pubblico